Nella mattinata di ieri, 23 aprile 2015, la commissione Ambiente della città di Lecce alla presenza del consigliere Gianni Garrisi, dell'assessore alle politiche ambientali Andrea Guido, del direttore di gestione unificata del servizio raccolta Pasquale Gorgoni e dell'amministratore della ditta Monteco Mario Montinaro ha discusso del nuovo appalto da 123 milioni di euro che Monteco si è aggiudicata, subentrando di fatto ad Axa ed Ecotecnica, per la raccolta dei rifiuti nel capoluogo salentino.

Dai lavori tradizionali di pulizia alla raccolta porta a porta

Iniziano dunque oggi i lavori di pulizia delle strade, spazzamento, lavaggio e raccolta dei rifiuti dai cassonetti della città, ma la novità sarà quando, dal 4 maggio, partirà il programma di raccolta differenziata porta a porta per le vie della città, iniziando dalle zone di Villa Convento, San Pio e per le stradine del centro storico.

La raccolta differenziata porta a porta, attiva già in molte città della regione, interesserà sia le abitazioni private che le attività commerciali. La Monteco si troverà a far fronte ad una situazione difficile, resa critica dalla trascuratezza con cui le ditte uscenti hanno affrontato il problema rifiuti negli ultimi tempi. Secondo quanto riportato dal Nuovo Quotidiano di Puglia una prima ammissione dello stato di sporcizia in cui grava la città di Lecce arriverebbe proprio dall'assessore alle Politiche Ambientali Andrea Guido: "Mi vergogno a camminare a Lecce perchè è sporca". Dalle periferie sino al centro storico ci si può imbattere in cassonetti colmi di immondizia, sacchi di spazzatura pieni oltre ogni limite e contenitori di rifiuti non più svuotati da tempo.

Per fronteggiare l'emergenza Monteco utilizzerà oltre 200 uomini, 200 dipendenti delle vecchie aziende di raccolta che adesso passano sul libro paga di Monteco, come dichiarato dall'amministratore della ditta Mario Montinaro.

I migliori video del giorno

A questi si affiancherà un team di 50 dipendenti Monteco che supportati dai nuovi camion bivasca, i quali consentono la raccolta giornaliera di più materiali, a basso impatto ambientale, si impegneranno per ripulire la città. Inoltre presso Chiesetta Balsamo e Piazza Italia sono già attivi due info point a disposizione dei cittadini dove si possono ricevere tutte le informazioni riguardanti il servizio di raccolta.