In Campania il Lecce non sarà solo, ma ci saranno dei tifosi, come sempre, pronti a sostenere la squadra salentina. Nella trasferta di Ischia, i tifosi giallorossi saranno un'ottantina. Esattamente i biglietti venduti per il settore ospiti sono stati 82. Un numero non eccezionale considerati gli oltre 13.000 di Lecce - Foggia appena una settimana fa, ma comunque un numero soddisfacente se si considera che per la stessa trasferta, lo scorso anno, furono soltanto una decina i leccesi in terra campana. Era un periodo difficilissimo del calcio leccese ed il ko di quella partita costò la panchina a Lerda.

Adesso, con periodi assolutamente diversi ed un clima senza dubbio migliore, il Lecce affronta questa trasferta isolana con la convinzione dei propri mezzi, ma dovrà farlo, come lo stesso Braglia ha dichiarato in conferenza stampa, avendo sempre la massima umiltà ed il rispetto dell'avversario.

In questo, il tecnico salentino è stato chiarissimo ed ha dichiarato esplicitamente: "se perdiamo a Ischia siamo dei c... perchè ancora non abbiamo fatto niente". Chiaro il segnale alla squadra di non abbassare la guardia. Basta pensare, quindi, alla grande vittoria contro il Foggia, meglio concentrarsi alla prossima sfida.

Le probabili formazioni di Ischia- Lecce

Esattamente un girone fa cominciò l'esperienza di Piero Braglia sulla panchina giallorossa. La gara era Lecce - Ischia e la formazione guidata dal tecnico toscano si impose per 1-0. Per questa gara, il Lecce si schiererà ancora con il 3-4-3 classico. Mancherà Perucchini. Bleve tra i pali, difesa a tre composta da Abruzzese, Cosenza ed Alcibiade; centrocampo guidato da capitan Papini al centro insieme a Salvi, mentre sugli esterni agiranno Legittimo (in ballottaggio con Liviero) e Lepore; in attacco tridente composto da Surraco, Moscardelli e Caturano (in ballottaggio con Doumbia).

I migliori video del giorno

L'Ischia risponde con il 4-3-3: Iuliano in porta; Bruno, Acampora, Porcino e Filosa in difesa; Spezzani, Armeno e Blasi a centrocampo; in attacco Gomes, Di Vicino e Kanoutè. Inizia, con questo match un periodo molto importante per il Lecce, che dovrà affrontare squadre di rango nettamente inferiore, proprio quelle con cui negli ultimi anni ha sempre avuto dei problemi: non sbagliare queste gare potrebbe significare tanto.