3

Scene desertiche sul Salento: nella mattinata di oggi, mercoledì 23 marzo, i salentini si sono svegliati in un'atmosfera che potremmo definire surreale. Confini delle cose sfocati, nebbia giallastra, mista a zone grige. Una scena che, appunto, sembra da deserto, una vera e propria tempesta di sabbia sembra essersi abbattuta su tutta la penisola salentina, specialmente nel Sud- Est del Salento, tra Otranto, Uggiano la Chiesa, Palmariggi, Maglie, Castro. In realtà, si tratta di un evento atmosferico che non capitava da decenni: una vera e propria tempesta di sabbia che si è abbattuta in varie zone del meridione italiano. Ieri sera, un clima simile era visibile in Sicilia ed oggi le fitte nubi di polvere si sono portate su altre regioni, come Calabria, Basilicata, Puglia e Campania.

La zona particolarmente interessata, come detto, è la penisola salentina. Dopo il maltempo dei giorni scorsi, dunque, è arrivata questa tempesta di sabbia a rendere sempre più "invernale" il mese di Marzo.

Atmosfera desertica: ecco di cosa si tratta

Quella nel cielo è tutta sabbia, il sole sembra sfocato perchè, appunto, essa ha ricoperto tutto. In alcune zone, addirittura, si nota un velo giallastro sull'asfalto: si tratta della sabbia che si è depositata durante queste ore condizionate dal forte vento. Sul Salento, infatti, se non ci fosse questa tempesta di sabbia in corso, si godrebbe di una bella giornata primaverile, poichè non ci sono nuvole al momento. Mentre tutti si sorprendono per quest'atmosfera surreale, gli studiosi credono che questo strano fenomeno possa terminare tra qualche ora, con il bel tempo che tornerà tra domani e dopodomani.

I migliori video del giorno

Insomma, un'esperienza particolare quella di stamattina, per tutti i cittadini del Salento e delle regioni colpite da questa folta e strana nebbiolina giallastra. Il calendario ci ricorda che la Primavera è arrivata, ma al momento il clima e l'atmosfera sembrano ancora ancorati all'inverno, con picchi di freddo e forte vento che poco hanno a che fare con le temperature primaverili. Si spera che per Pasqua e Pasquetta possa esserci un clima migliore.