2

L'importanza della solidarietà e la sua promozione spesso partono da associazioni attive sul territorio. Una di queste è Lecce in Movimento che, da poco trasferitasi nel quartiere di Santa Rosa a Lecce, propone corsi di formazione molto utili volti alla ricerca di un lavoro o all'aggiornamento continuo

Il presidente dell'associazione salentina, Michel Romano, è però anche molto attento al lato solidale dell'associazione e pertanto ha promosso nel periodo di Pasqua la vendita dei Pasqualotti Clown il cui ricavato è andato interamente alla Onlus "Cuori e mani aperte verso chi soffre" e in particolare a sostegno della Casa di Accoglienza “S. Caterina Labourè” e del progetto Bimbulanza, vale a dire una ambulanza vera e propria ma ideata a misura di bambino. 

Un'ambulanza colorata adibita al trasporto dei bimbi

Si tratta di un'ambulanza colorata completamente attrezzata per il trasporto e lo spostamento di bambini da e per l'Ospedale "Vito Fazzi".

Al suo interno i piccoli pazienti troveranno non solo le cure necessarie ma soprattutto  un simpatico clown volontario che farà trascorrere un piacevole tragitto ai bambini trasformando questo passaggio non facile in un viaggio più spensierato. 

Questo meraviglioso progetto nasce dall'esperienza di un gruppo di volontari clown di corsia presso l’ospedale leccese che, insieme al cappellano dell'ospedale, Don Gianni Mattia, dedicano tanto tempo per una missione, quella di alleviare la sofferenza dei più piccoli con una presenza sorridente e colorata, cercando così di donare un sorriso e un po' di allegria in corsia e negli spostamenti. 

La consegna del ricavato della vendita dei Pasqualotti Clown è avvenuta venerdì 8 aprile

Sono state distribuite ben 100 uova pasquali per un ricavato che potrà senz'altro dare un contributo significativo all'associazione benefica che, intanto, ha lanciato una nuova importante sfida.

I migliori video del giorno

La nuova maratona di solidarietà riguarda la  consegna dell’ecografo pediatrico al reparto di chirurgia pediatrica del nosocomio leccese e l'associazione Lecce in Movimento, inutile dirlo, si è subito messa a disposizione di questo importante progetto.