Continua il Calciomercato e con esso le tante trattative e voci di mercato. Il Lecce ha già praticamente definito il 90% della rosa ma adesso è il momento delle cessioni importanti, per poi poter investire acquistando i sostituti di coloro che non fanno parte dei progetti tecnici di mister Padalino. Gli acquisti dei vari Mancosu, Arrigoni, Torromino, eccetera hanno sicuramente innalzato la colonnina del calore del tifo nel Salento. I primi due sono stati tra i centrocampisti migliori della scorsa stagione, mentre Torromino ha siglato 5 reti con il Crotone, dando un contributo importante alla squadra calabrese per la promozione in serie A. Due anni fa, lo stesso Torromino, siglò ben 15 reti in Lega Pro con la maglia del Grosseto.

Ma ora, come detto, serve snellire la rosa per poter avere gli uomini giusti ed un gruppo affiatato.

La rosa del Lecce

Portieri: Gomis parte da titolare e ad Ascoli ha fatto una buona prestazione. La brutta prova contro l'Altovicentino è già dimenticata; in caso di necessità, ci sarebbe il giovane Chironi, che sarà il terzo portiere. Bleve partirà ancora da secondo. Padalino è contento così, con questi tre estremi difensori.

Difesa: è probabilmente il reparto che cambierà più elementi da qui alla fine del mercato. Gli esterni sono ormai definiti: Ciancio, Vitofrancesco, Contessa e, all'occorrenza Lepore. È tra i centrali che si prevede una semi- rivoluzione: resteranno Cosenza, Giosa e Freddi, mentre partirà Camisa ed è in dubbii la posizione di  Vinetot, seguito dalla Reggina.

I migliori video del giorno

In entrata il Lecce tratta Figliomeni e Marzorati. Su quest'ultimo è cresciuta la concorrenza: si tratta di Venezia e Modena. Lo Bue fa parte della rosa, ma è infortunato e non rientra nei piani tecnici.

Centrocampo: in mezzo al campo la situazione appare abbastanza definita. Mancosu, Arrigoni e Lepore partono favoriti per una maglia da titolare  con Fiordilino e Maimone pronti a dare il loro contributo. Al posto del centrocampista De Feudis, già ceduto all'Arezzo, al Lecce dovrebbe arrivare un centrocampista centrale d'esperienza, ma ancora c'è massimo riserbo sul nome.

Attacco: ogni giorno che passa, crescono le possibilità che Doumbia resti a Lecce. I tifosi lo hanno fischiato, il brutto gesto di "zittire" la tifoseria la scorsa stagione non sarà facilmente dimenticato, ma la società sembra propensa a confermarlo. Anche se dovesse restare, il Lecce necessiterebbe comunque di un altro attaccante. Al momento, in rosa ci sono gli esterni: Pacilli, Vutov, Torromino (che potrebbe eventualmente anche agire da attaccante centrale), Doumbia e Carrozza ed il solo Caturano come punta centrale. In rosa ci sono anche Herrera e Della Rocca, ma sono entrambi infortunati. Insomma, qualche altro ritocco ed il Lecce è fatto.