Il Salento è pazzo di questo Lecce. Non soltanto le 4 gare di campionato condite da altrettante vittorie, ma anche il gioco finalmente all'altezza, quei due davanti Caturano- Torromino che fanno sognare i tifosi e tanto altro. Insomma, tutto questo fa sognare i tifosi del Lecce che continuano a invadere il "Via del mare" in ogni match dei giallorossi. Dopo il debutto bagnato da una folla di 11.993 spettatori, contro l'Akragas, il pubblico salentino si è praticamente ripetuto: erano ben 11.751 i tifosi presenti durante il match vinto dal Lecce contro il Catanzaro. Adesso arriva l'avversario probabilmente più interessante di questa prima parte di stagione: la Casertana.

La squadra campana ha cambiato tanto e non è la stessa della scorsa stagione. Senza dubbio, gli obiettivi della squadra sono diversi e non si punta più alla vetta del campionato: meglio una salvezza tranquilla. Le partenze di calciatori molto importanti come Mancosu, attualmente al Lecce, De Angelis, passato alla Virtus Francavilla, eccetera, sono state pesanti per la squadra. La Casertana comunque ha 6 punti in classifica e viene da un inizio di campionato altalenante. La sensazione è che, nonostante si sia indebolita, la squadra sia un osso duro e un avversario per niente facile da battere.

I biglietti venduti per Lecce- Casertana

La prevendita per lecce- casertana è iniziata venerdì mattina e alle 21 dello stesso giorno la prevendita ha già toccato quota 859 biglietti venduti.

I migliori video del giorno

Poco meno di mille biglietti volatilizzati in un solo giorno. Numeri davvero altissimi, se si considera che mancano ancora 48 ore al fischio d'inizio della gara, previsto per domenica alle 20.30. Al momento, contando i 9.183 abbonati, al "Via del mare" ci sono già ben 10.042 spettatori. Possibile, quindi, che sia superato il record di spettatori della gara contro l'Akragas che attualmente occupa  il primo posto tra le partite con più pubblico dell'intero campionato di Lega Pro. La squadra intanto, continua ad allenarsi in vista della partita e Padalino sta pensando di cambiare qualcosa soprattutto in difesa.