Clamoroso. Ancora una volta ci sono problemi in un calcio molto controllato, di cui si parla spesso di precisioni prese dall'alto e poco degli avvenimenti sul rettangolo di gioco. Per la gare Fidelis Andria- Lecce, la vendita nel settore ospiti è stata momentaneamente sospesa. Il motivo? Da quello che trapela, pare che la società federiciana stia attendendo disposizioni dal Gos. Insomma, ancora non si possono acquistare i biglietti per il settore ospiti e la vendita è sospesa da martedì sera. La speranza è che possa essere riaperta e che tutto tornerà alla normalità, ma questo con ogni probabilità non avverrà prima di giovedì. I circa 70 tifosi del Lecce che avevano acquistato il biglietto [VIDEO] per il settore ospiti sono in attesa di capire se la trasferta sarà libera o meno, Come sempre, vi terremo aggiornati sulla situazione.

Fidelis Andria Lecce: i precedenti

Le due squadre si sono affrontate 10 volte in tutto, quasi sempre in serie B. Lo scorso anno, i federiciani si imposero per 3-1 al "Via del mare", mentre ad Andria la gara finì con uno scialbo 0-0. Storicamente il Lecce ha vinto 4 volte e ha perso 4 volte, pareggiando 2 gare. Dunque, perfetta parità tra le due squadre. Ad Andria stessa situazione di parità. Il Lecce ha vinto una gara, 2-3 nel 1992-1993 e ha perso una volta, nella stagione 1994- 1995. Poi ha pareggiato, sempre per 0-0, lo scorso anno e nel 1998- 1999.

Torromino a parte, Gomis con la febbre

Rischia di perdere un protagonista importante la prossima gara tra Fidelis Andria e Lecce [VIDEO]. Infatti, il portiere Lys Gomis non si è allenato a causa di un attacco influenzale.

Anche Torromino si è allenato a parte, ma sarà disponibile. Se l'attaccane è in ballottaggio e comunque non è certo di giocare dall'inizio, Gomis invece era pronto per partire da titolare anche ad Andria. Nel caso di mancato recupero del portiere, per la gara di sabato Padaliono cambierà: dovrà prepararsi Bleve. La speranza è che comunque Gomis possa recuperare scendendo in campo con i compagni già all'inizio della gara.