Si è rivelato un flop per molto la "giornata giallorossa" che è stata indetta dall'Unione Sportiva Lecce per la gara Lecce- Matera. Per quest'occasione, dovranno pagare tutti, anche gli abbonati perchè gli abbonamenti non saranno validi. In realtà, se si guardano i numeri degli altri anni del Lecce in Lega Pro, non è per niente un flop. Si tratta comunque di una buona base di pubblico sulla quale il Lecce può puntare. Vi diciamo in esclusiva l'ultimo dato prima della gara: alle ore 18.30, quindi un paio d'ore prima del match, i biglietti staccati sono in tutto 7.763. Di questi, circa 500 sono di fede materana, tutti gli altri saranno tifosi del Lecce.

Rispettata, dunque, la tabella di marcia della prevendita: circa 8.000 spettatori in tutto [VIDEO], come ampiamente previsto. L'impennata degli ultimi due giorni c'è stata: nelle ultime 48 ore sono stati venduti ben oltre 3.000 tagliandi. Si tratta di numeri di spettatori che molte società vorrebbero avere, anche in serie B. L'attesa per il match è molto alta e il Lecce vuole vincere per mantenere il primato.

Il Lecce punta su Doumbia- Torromino- Caturano

Il Lecce punta nuovamente su Torromino, che dopo una gara in panchina (a Taranto) tornerà nuovamente titolare nel big match di stasera, a completare il reparto avanzato con Caturano e Doumbia. Il mister Padalino schiera anche sta volta la sua squadra con il 4-3-3. In porta ci sarà Gomis, nonostante la prova non eccellente del derby di Taranto; difesa a quattro con Vitofrancesco a destra, Cosenza, Giosa centrali e Contessa a sinistra.

Nonostante la buona prova di Taranto, il difensore centrale Drudi sarà in panchina, almeno all'inizio. Lepore, Tsonev e Mancosu saranno a centrocampo. In avanti il tridente composto da Doumbia, Caturano e Torromino. Due dubbi che Padalino scioglierà soltanto a poco prima del match: Contessa o Ciancio in difesa, con il primo in leggero vantaggio; Tsonev o Arrigoni a centrocampo con il bulgaro che sembra in vantaggio. In attacco ancora fiducia a Doumbia.