Si è sfiorata la tragedia ieri sera a Palmariggi, un paesino in provincia di Lecce, dove un 40enne del posto ha improvvisamente accoltellato per futili motivi suo fratello, un 46enne. I due vivevano insieme e con loro ieri c'era anche la madre, che ha assistito alla terribile scena. Secondo quanto riporta la stampa locale, pare che i contendenti abbiamo prima cominciato a dirsele di santa ragione, poi, in preda ad una furia cieca, il fratello minore avrebbe preso un coltello da cucina, colpendo almeno una volta la vittima.

Il gesto dell'uomo ha mandato in ospedale il fratello maggiore, che ora si trova ricoverato all'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, dove è giunto in codice rosso; per fortuna non sarebbe in pericolo di vita.

Il cane era scappato

Da quanto si apprende, pare che il cane di famiglia fosse fuggito e questo avrebbe provocato l'ira di uno dei due fratelli. Nessuno si aspettava che per un motivo così banale il tutto potesse degenerare in questa maniera.

Nell'immediatezza dei fatti sul sono intervenuti i sanitari del 118 insieme ai carabinieri del Nor di Maglie, coadiuvati dai colleghi della stazione di Bagnolo del Salento, un altro paesino che si trova non lontano dalla stessa Palmariggi. La madre dei due è rimasta sconvolta da quanto successo in casa. La lite, secondo quanto riferisce la testata giornalistica locale online Lecce Prima, sarebbe avvenuta intorno alle ore 21:30.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Una volta preso atto di come fossero andati i fatti, ai militari dell'Arma non è rimasto altro che ammanettare il 40enne e condurlo in caserma per le formalità di rito. Al termine di queste ultime il soggetto è stato accompagnato presso la casa circondariale di "Borgo San Nicola", sita sempre nello stesso capoluogo di provincia pugliese.

Arma posta sotto sequestro

Il coltello da cucina utilizzato dall'autore del misfatto è stato posto sotto sequestro.

Al 40enne viene quindi contestato il reato di tentato omicidio, con l'aggravante dei futili motivi. Nelle prossime l'uomo sarà sottoposto all'interrogatorio di garanzia, il quale dovrebbe confermare il fermo dell'uomo. Intanto, per i medici del Fazzi la vittima si riprenderà completamente in una quindicina di giorni. Fortunatamente non si è consumata una tragedia, questo grazie anche alla tempestività dei soccorsi.

La notizia di quanto successo nell'abitazione di Palmariggi si è immediatamente diffusa nel piccolo centro salentino, destando sconcerto tra la popolazione locale. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari su questo triste episodio. L'aggressore fornirà quindi la sua versione dei fatti ai magistrati leccesi a breve.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto