Una curiosa storia arriva da Bollate comune di 36.176 abitanti alle porte di Milano. Nel tranquillo comune dell'hinterland milanese arriva la notizia secondo cui un'anziana coppia prima di prendere possesso di una casa popolare di proprietà dell'Aler ha chiesto la benedizione di un prete. Il motivo di questa strana richiesta è che all'interno dell'appartamento la coppia si sarebbe accorta della presenza del fantasma di una donna. L'appartamento è sito all'interno di un enorme edificio in via Filippo Turati al civico 40. La curiosa notizia è stata riportata da numerose testate giornalistiche tra cui anche il "Corriere della Sera".

Secondo quanto riportato dagli organi di stampa l'appartamento sito al quarto piano dell'edificio era prima abitato da una donna di origini calabresi.

La donna che adesso è tornata in Calabria ha esercitato per molti anni proprio in quell'appartamento la professione di Medium e fattucchiera. Secondo i nuovi inquilini che come detto sono un'anziana coppia siciliana la medium però ha lasciato nel suo ex appartamento l'inquietante presenza del fantasma di una donna. La storia dello spettro è stata confermata da molti inquilini del palazzo che dunque credono alle parole della coppia siciliana. Infatti sono in molti ad aver sentito strani rumori e ad aver notato inquietanti presenze nell'androne del palazzo.

Da qui la decisione di chiamare un prete per effettuare una vera e propria benedizione dell'appartamento prima di andarvi a vivere.

Il prete interpellato non si è rifiutato di andare a fare il suo lavoro, anche se non è noto al momento se gli sia stato realmente comunicato il motivo di tale richiesta. Chiaramente la storia ha fatto molto scalpore non solo a Bollate ma un pò in tutta Milano finendo per fare il giro del web ed attirare tutti coloro che si ritengono appassionati del cosiddetto paranormale.

Ovviamente non mancano gli scettici che non credono a tali storie e ritengono che le presenze e i rumori strani siano probabilmente da imputare al cattivo stato dell'edificio che da molti anni aspetta una manutenzione.

Segui la nostra pagina Facebook!