Nuova brutta pagina riguardante l'utilizzo violento e antisociale del "social" più famoso al mondo, Facebook. E se a questo aggiungiamo che la vittima è nuovamente una donna il fatto è ancor più grave. Ma cosa è successo? Ci troviamo a San Genesio, comune della provincia di Pavia nel quale si sta svolgendo una tesissima campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative del 5 giugno.

Il comune è attualmente governato dalla Lega Nord con il sindaco Cristiano Migliavacca.

Nei giorni scorsi la consigliera d'opposizione Flavia Fulvio ha denunciato in procura possibili illeciti nella raccolta firme di due liste elettorali (Lista San Genesio e L’alternativa per San Genesio). Tale azione ha suscitato il nervosismo di un consigliere di maggioranza, Benedetto Loffredo il quale è anche segretario cittadino della Lega Nord a San Genesio.

Purtroppo le esternazioni di Loffredo verso la collega d'opposizione sono andate ben oltre le regole di una civile dialettica tra avversari politici e si sono manifestate su Facebook attraverso indicibili sproloqui che in certi passaggi incitavano alla violenza fisica verso la consigliera Fulvio.

Le parole del consigliere leghista si sono concentrate sull'aspetto fisico della Fulvio, chiamata più volte brutta e "ragna schifosa" e sull'incitazione alla violenza con frasi del tipo: "Se eri in mezzo alla gente ti avevano gambizzata, dovresti trovare qualcuno che te ne dà tante...". Immediate le reazioni del mondo politico pavese e nazionale che manifestano solidarietà a Flavia Fulvio insieme alla ferma condanna delle parole del consigliere leghista.

Minimizza invece la questione il sindaco di San Genesio, Migliavacca, che parla della consigliera d'opposizione come di una persona "affetta da sindrome di Calimero". Il diretto interessato invece respinge le accuse di aver mai scritto il post in oggetto e parla di "account manipolato". Varie forze politiche di centro-sinistra hanno in queste ore diffuso una lettera in cui richiamano un risveglio civico di tutta la comunità, anche degli elettori leghisti, affinchè simili atteggiamenti violenti non vengano ripetuti.

Per questo hanno annunciato la presenza unanime il 3 giugno a San Genesio in occasione della chiusura della campagna elettorale per manifestare solidarietà a Flavia Fulvio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto