Il Comune di Milano ha annunciato il blocco del traffico per domenica 2 febbraio 2020. L’ordinanza firmata dal sindaco Giuseppe Sala prevede uno stop di 8 ore su tutto il territorio, con divieto di circolazione a tutti i veicoli. La fascia oraria in cui non si potrà circolare in città sarà dalle 10.00 alle 18.00. Sarà, dunque, una domenica a piedi, durante la quale verrà potenziato il servizio di trasporto pubblico.

A tal proposito, per permettere a coloro che giungono dall’hinterland di lasciare il proprio veicolo ed utilizzare successivamente i mezzi di ATM, verranno esclusi dal divieto di circolazione i parcheggi di interscambio situati in corrispondenza delle stazioni periferiche Cascina Gobba, Forlanini, San Donato 1 e 2, Bisceglie, Lampugnano, Molino Dorino e San Leonardo ed infine Famagosta, nonché il tratto di strada di Via Ripamonti in corrispondenza del capolinea tranviario.

L’amministrazione comunale di Milano ha annunciato che verranno impiegate all’incirca 70 pattuglie della Polizia Locale, così da garantire il rispetto dell’ordinanza. In città ci saranno postazioni fisse ed in movimento.

Superata per 27 giorni in un mese la soglia limite di PM10

Attraverso i rilevamenti effettuati dalle centraline ubicate sul territorio del Comune di Milano, è stato registrato il superamento della media giornaliera di PM10 in 27 giorni nel periodo compreso dal 27 dicembre 2019 al 27 gennaio 2020.

Nel corso della rilevazione effettuata in data 27 gennaio nella centralina di Viale Marche è stato registrato un valore di 106 µg/m3, ben oltre la media giornaliera prevista dalla normativa di legge. I valori medi registrati da tutte le centraline ubicate sul territorio del Comune di Milano sono stati di 74 µg/m3 nel corso del periodo di riferimento. Per tale motivo è stato preso il provvedimento di attuare il blocco del traffico totale.

Rispetto ad altre occasioni si è deciso di intervenire con misure più restrittive, così da contenere le emissioni inquinanti nell’atmosfera, andando così a tutelare la salute dei cittadini, nonché dell’Ambiente.

Veicoli esclusi dal blocco del traffico a Milano

Il divieto di circolazione previsto per domenica 2 febbraio 2020 non interesserà alcune categorie di veicoli, come ad esempio quelli con alimentazione elettrica.

Esclusi anche veicoli ibridi, velocipedi e tutti quei veicoli, motoveicoli e ciclomotori delle forze dell’ordine o del personale di soccorso.

Il provvedimento non riguarderà quei veicoli muniti di contrassegno per il trasporto di persone disabili. Potranno circolare le vetture dei car sharing, così come taxi e auto a noleggio con conducente. Avranno la deroga anche gli edicolanti di turno, i venditori ambulanti ed una serie di categorie elencate nell’ordinanza firmata dal sindaco Giuseppe Sala e disponibile in PDF sul sito del comune di Milano.

Segui la nostra pagina Facebook!