Cupertino coglie ogni sfida del mercato delle nuove tecnologie. Sarà pronta a stupirci nel 2019 con la presentazione della nuova vettura elettrica targata Apple.Le indiscrezioni riportate dalWall Street Journalvogliono il lancio del primo modello di Apple Car per il 2019. Obiettivo veramente vicino, soprattutto per la concorrenza, che ha solo 4 anni a disposizione per riuscire a mettere in campo un piano industriale e la fabbricazione di una degna concorrente.Apple ha ormai completato la campagna acquisti dei migliori ingegneri automotive delle aziende americane, tra cui menzioniamoDoug Betts, veterano del settore, l'uomo che ha guidato la qualità globale di Fiat Chrysler Automobiles.

Una delle migliori risorse umane di FCA.

Apple, oltre alle assunzioni concluse nel mese di luglio, ha già incontrato ad agosto le autorità delDepartment of Motor Vehicles, sul tavolo l'annoso problema della guida senza conducente. Bisogna stabilire innanzitutto regole e strade percorribili da questo iPhone a 4 ruote.

Nome in codice Titan per la prima Apple car

Il progetto industriale firmato Tim Cook ha il nome in codice Titan, che lascia intendere come l'obiettivo del 2019 per la presentazione del primo modello, sia un'impresa titanica.

Le foto che circolano in rete possono definirsi verosimili, ma non ancora ufficializzate dal team di Cupertino.Ormai, il numero dipersone dedicate al progetto Titan è stato triplicato. Resta ancora da capire se l'azienda guidata da Tim Cook abbia un partner nella produzione delle auto elettriche, così come la taiwanese Foxconn lo è per gli iPhone. Le prime voci davano la Volkswagencomeazienda privilegiata da Apple, ma dopo gli ultimi scandaliigiochi si sono riaperti per le concorrenti BMW, FCA e GM.

Si pensa si stia però privilegiando il modello della BMW i3, che porterebbe la casa tedesca ad ammortizzare i costi di una vettura non entrata nel cuore degli ambientalisti.

Al momento,le auto elettriche sono solo una percentuale ridotta degli 85 milioni di veicoli venduti ogni anno nel mondo, 17 milioni dei quali negli StatiUniti. Un’opportunità che la Apple vuole cogliere, forte della sua esperienza nel trasformare settori che purevantavano a loro volta protagonisti consolidati, dagli smartphone con l’iPhone, alla finanza con Apple Pay.

L'obiettivo principale dell'azienda di Cupertino è quello di rendersi leader di un mercato a cui le case automobilistiche "tradizionali" non guardano, forti dei loro intrecci e legami con la produzione petrolifera.

Segui la nostra pagina Facebook!