Alfa Romeo Giulia e FIAT Tipo stanno stupendo in positivo i dirigenti del gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. Infatti a quanto pare in questo primo periodo di vendite, le due nuove automobili stanno ottenendo un discreto numero di ordinazioni. La notizia è stata riportata da Alfredo Altavilla, responsabile per l'Area Emea di Fiat Chrysler Automobiles. C'è grande entusiasmo attorno a questi due nuovi veicoli. Basti pensare al numero di visitatori ottenuto dal primo porte aperte di Giulia, nell'ultimo weekend di maggio.

Pubblicità

Queste dichiarazioni sono state effettuate da Alfredo Altavilla nelle scorse ore, mentre il responsabile si trovava al Parco del Valentino di Torino per l'inaugurazione del Salone auto di Torino. 

La Giulia un modello che va guidato per poterlo apprezzare in pieno

A proposito di Alfa Romeo Giulia, Altavilla riferisce che si tratta di un modello che va guidato per poter essere apprezzato completamente e soprattutto per capire come questo veicolo già adesso può essere considerato altamente competitivo, per quanto concerne i concorrenti della categoria, tra cui spiccano le vetture di Audi, Mercedes e Bmw. L'obiettivo è quello di raggiungere e superare quota 100 mila unità vendute entro la fine del 2017, anno in cui arriveranno sul mercato anche gli ultimi modelli di Giulia previsti nella gamma della nuova berlina di segmento 'D'. 

Molto bene anche le 3 versioni di Fiat Tipo

Le cose non vanno bene solo per Alfa Romeo Giulia, ma anche per Fiat Tipo. Ci riferiamo a tutti e 3 i modelli previsti nella nuova gamma di questa vettura.

Pubblicità

Dopo i successi di vendita riscontrati dal modello berlina a 3 volumi, le cose stanno andando bene anche per quello che concerne le versioni Hatchback e Station Wagon. Alfredo Altavilla afferma che nello stabilimento di Bursa in Turchia, dove la Tipo viene prodotta, si lavora su 3 turni al giorno weekend compresi. Insomma più di così per la produzione di questa automobile non si può fare. Con questa nuova gamma di veicoli, la principale casa automobilistica italiana punta a conquistare nuove fette di mercato, per scalare ulteriori posizioni nel mondo dei motori.