Il benvenuto al 2018 è stato dato da poco, ma già stanno arrivando interessanti sorprese dal mondo dei motori. In particolare, in questi giorni è finita sotto i riflettori la #Toyota che, con l'inizio del nuovo anno, ha deciso di dire addio al diesel [VIDEO]. Lo stop alle motorizzazioni a gasolio era già nell'aria dopo il passaggio all'ibrido di Aygo, C-HR e Prius Family, alle quali ora si aggiungono Auris, Yaris e Rav4. Una svolta decisamente importante, eccenzion fatta per fuoristrada e veicoli commerciali come Land Cruiser, Hilux e Proace.

Dunque, a partire dai prossimi mesi, verranno prodotti negli stabilimenti modelli con un doppio motore.

Per il resto, saranno disponibili anche vetture di piccola/media cilindrata alimentate ad idrogeno o benzina.

Toyota: stop al diesel per salvaguardare l'ambiente

I veicoli a #diesel sono generalmente molto apprezzati dagli automobilisti, poiché consumano di meno rispetto alle altre tipologie di motorizzazione, motivo per il quale sono fra i più gettonati da chi utilizza molto la macchina. Al contempo, però, è ben noto che quest'alimentazione è anche altamente dannosa per l'ambiente, e la Toyota ha scelto di combattere l'inquinamento eliminando le motorizzazioni più nocive.

Diverse le reazioni degli automobilisti, molti dei quali affezionati clienti della multinazionale giapponese, che spesso si dedica alla produzione di veicoli convenienti economicamente e affidabili. Questa scelta di mercato, soprattutto nei primi tempi, potrebbe comportare il rischio della perdita di quella clientela che, per non andare incontro a consumi elevati, volgerà le proprie attenzioni su altre aziende [VIDEO] automobilistiche.

La società nipponica, ad ogni modo, appare piuttosto decisa nel dare un'accelerata alla motorizzazione ibrida e alle vetture elettriche a discapito del diesel.

Le scelte della società

La casa giapponese ha annunciato che punta ad immettere sul mercato, entro il 2030, circa 5 milioni di auto elettrificate. Tra queste dovrebbero arrivare almeno 1 milione di auto elettriche pure, per raggiungere l'obiettivo di lanciare in tutto il mondo veicoli eco-sostenibili. Inoltre si punterà a garantire ai clienti l'acquisto di queste vetture tramite una campagna di rottamazione con conseguenti offerte commerciali.

L'azienda nipponica, in Italia, continua a guadagnare consensi, infatti la vendita di vetture ibride nell'ultimo anno è stata decisamente in crescita rispetto al passato. Toyota, dunque, prosegue nella sua "rivoluzione green", promuovendo anche la sensibilizzazione dei consumatori verso la scelta di automobili ibride in grado di garantire un maggior rispetto dell'ambiente. #Auto Elettrica