Sul fronte dei mutui le agevolazioni fiscali 2014 con detrazioni #Irpef al 19% sono spesso sottovalutate: si tratta di misure importanti da sfruttare, e tutte le indicazioni per farlo sono contenute nella guida ufficiale dell'Agenzia delle Entrate intitolata Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali.

Mutui, agevolazioni fiscali su ristrutturazioni e costruzioni: di cosa si tratta

Iniziamo con il chiarire che le agevolazioni fiscali sui mutui riguardano gli interessi passivi e gli oneri accessori sui mutui ipotecari per ristrutturazioni edilizie e costruzioni, ciò limitatamente ai casi in cui l'immobile sia l'abitazione principale.

Le #Detrazioni fiscali Irpef  al 19% sui mutui possono raggiungere un importo massimo di 2582,28 euro per anno di imposta.

Importante precisare che ai fini delle agevolazioni fiscali per ristrutturazioni sugli interessi dei mutui i termini di costruzione e ristrutturazione si intendono relativi a interventi in conformità con l'autorizzazione comunale per le nuove costruzioni e gli interventi restaurativi e riqualificanti, e che per prima casa o abitazione principale va intesa quella in cui il cittadino e i familiari "dimorano abitualmente" (i documenti validi in tal senso sono i registri dell'anagrafe e l'autocertificazione del cittadino). 

Mutui, agevolazioni fiscali 2014 con detrazioni Irpef al 19%: le condizioni 

Quali sono le condizioni per accedere alle agevolazioni fiscali 2014 con detrazioni Irpef sugli interessi passivi dei mutui? Come da guida, il mutuo in questione deve essere stato sottoscritto nei 6 mesi che precedono l'inizio dei lavori o nei 18 mesi che lo seguono, l'edificio deve risultare abitazione principale entro 6 mesi prima della conclusione dei lavori e deve essere il contratto del mutuo deve essere sottoscritto dal cittadino in possesso dell'immobile come proprietario o a titolo di altro diritto reale.

I migliori video del giorno

Per i vari casi particolari e per i dovuti approfondimenti rimandiamo alla già citata guida, che può facilmente essere consultata e scaricata recandosi sul sito Casa.governo.it,  sezione Guide (le pagine cui fare principalmente riferimento sono la 23 e la 24). #erogazione mutui