Veronica, avvocato 33enne di Nocera Inferiore (Salerno) è morta in ospedale a Napoli. Risultata positiva al Covid-19, potrebbe essere deceduta proprio a causa di sopraggiunte complicazioni scatenate dal virus. La donna, madre di una bambina di 3 anni era incinta e tra pochi mesi avrebbe dovuto dare alla luce il suo secondogenito. La notizia di cronaca è stata accolta con dolore e commozione dalla comunità.

La giovane mamma era ricoverata a Napoli

Veronica, sposata con un imprenditore locale con un passato da calciatore nel Napoli e nella Nocerina, era al quarto mese di gravidanza.

Nelle scorse settimane, secondo quanto ricostruito, aveva iniziato a star male e, dopo essersi sottoposta al tampone, aveva scoperto di essere positiva al coronavirus.

Inizialmente, la giovane mamma, è stata curata a casa. Nonostante gli antibiotici, però, la febbre non accennava a diminuire. I medici, riscontrando un principio di polmonite bilaterale, per precauzione, avevano quindi disposto il ricovero a Napoli, presso il reparto Covid di ginecologia del Policlinico. Qui, il quadro clinico della donna è precipitato e, Veronica è deceduta all'alba di ieri, venerdì 27 novembre, per gravissime complicanze respiratorie ed ematologiche.

Il dolore del sindaco di Nocera Inferiore

La notizia della prematura scomparsa dell'avvocatessa Veronica si è subito diffusa a Nocera Inferiore.

In queste ore, il marito ed i familiari stanno ricevendo numerosi messaggi di cordoglio e commossi attestati di vicinanza, da quanti, in questi anni. hanno avuto la possibilità di conoscere la 33enne.

Manlio Torquato, il sindaco del comune salernitano, nelle scorse ore ha voluto dedicare alla donna un toccante post su Facebook.

“Una ragazza, una giovane madre, una collega è scomparsa oggi - ha affermato – Al momento, non saprei dire quanto il coronavirus c'entri in questa tragedia. Tuttavia, qualunque causa non rende accettabile e non spiega come una bellissima ragazza, sbocciata alla vita ed in sé portatrice di altra vita, possa spegnersi in questo modo".

Il primo cittadino, nel suo post, ha anche sottolineato che sperava di poter chiudere questa settimana di novembre - a suo dire "incredibile" - con delle immagini di San Francesco illuminato, ma non è stato possibile in quanto, con la morte di Veronica, nel cuore di tutti i nocerini si è spenta la luce.

Per la giornata di oggi, sabato 28 novembre, il sindaco Torquato - rinnovando a nome dell'intera cittadinanza, vicinanza alla famiglia, ha voluto proclamare il lutto cittadino. In giornata, il corpo di Veronica verrà restituito ai familiari che, dopo una cerimonia di commiato che si svolgerà in forma privata, procederanno alla tumulazione presso il cimitero comunale.

Segui la nostra pagina Facebook!