“Il Coronavirus dimostra che la guerra è una follia. Da oggi chiedo di deporre le armi e di cessare il fuoco immediatamente in tutto il mondo. È tempo di bloccare ogni conflitto per concentrarsi tutti quanti sulla vera lotta delle nostre vite.”, con queste parole si è espresso Antonio Guterres, Segretario Generale dell’ONU, in un messaggio video riportato sul suo profilo Twitter lunedì scorso e pubblicato sul sito dell'Organizzazione. Parole molto forti che potrebbero aprire nuovi scenari a livello globale sulla lotta alla pandemia da coronavirus.

Emergenza globale

È ormai chiaro a tutti che questo virus non colpisce solo una determinata nazionalità, un solo credo religioso o semplicemente alcuni gruppi etnici.

L’emergenza è su scala globale e, allo stato attuale, nessun angolo del mondo può considerarsi al sicuro. In prima linea ci sono quei paesi costantemente in guerra, dove i sistemi sanitari sono carenti e non possono reggere la furia del virus. Per questo motivo è fondamentale che tutto il mondo collabori in piena unità. Solo con il contributo di tutti si potrà combattere e sconfiggere un nemico silenzioso e potente come il COVID-19. A cosa potrebbe portare questa probabile collaborazione mondiale non lo sappiamo, ma è facile intendere che potrebbero susseguirsi dei periodi di pace in tutto il mondo.

Verso una maggiore sicurezza

La lotta al coronavirus non sappiamo quanto potrebbe durare. Ci sono tante variabili in gioco, i maggiori esperti questo lo sanno, come sanno anche che di fondamentale importanza è trovare il giusto vaccino nel più breve tempo possibile.

L’obiettivo non è sicuramente quello di far scomparire del tutto questo virus, non sarebbe possibile, come non lo è stato in passato con altre epidemie, ma rendere immune la maggior parte della popolazione mondiale, anche abbassando l’aggressività dello stesso virus. Tutto questo accrescerà uno stato di maggiore sicurezza in tutto il mondo.

Quella sicurezza che certamente fino ad oggi è mancata, e l'arrivo di questa pandemia globale è stato il colpo finale.

Nuovi scenari mondiali

Non possiamo sapere quali scenari si apriranno in questa nuova epoca in cui ogni nazione indubbiamente si troverà a vivere, ma è certo che il mondo si scoprirà cambiato e riprendere la vecchia strada non sarà più possibile.

Possiamo immaginare quei Paesi che prima erano in guerra e avranno la possibilità di intraprendere trattati di pace, abbattere i confini e ritrovarsi più uniti. Potrà esserci maggiore collaborazione in ogni angolo del pianeta e questo non potrà far altro che accrescere uno stato di sicurezza in tutta la popolazione mondiale. Il mondo, con la battaglia contro il coronavirus, ha davvero la possibilità di intraprendere la strada verso la tanto attesa e ricercata pace e sicurezza.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!