Con nota n. 44681 l'Assessorato delle Autonomie locali e della funzione pubblica della Regione Siciliana - dipartimento delle autonomie locali "Ufficio ispettivo" ha comunicato al Comune di Termini Imerese che è stato nominato commissario ad acta, per l'approvazione del Bilancio di previsione per il triennio 2016/2018, Carlo Domenico Turriciano. La durata dell'incarico è fissata in sessanta giorni decorrenti dalla data di notifica del provvedimento inviato all'Ente termitano.

Per la maggioranza le responsabilità sono delle precedenti amministrazioni ed evidenzia la carenza del dirigente generale del settore finanziario del comune

Il consigliere comunale di maggioranza Michele Galioto, presidente della commissione consiliare al Bilancio, in merito alla nomina del commissario ad acta ha dichiarato di: "Sapere che la situazione finanziaria del comune non era rosea, ma dopo l'insediamento del sindaco Francesco Giunta è stata trovata una situazione disastrosa. Naturalmente le responsabilità sono da attribuire alle precedenti amministrazioni. Noi - ha aggiunto Galioto - ci proponiamo di amministrare col senno del buon padre di famiglia, compatibilmente con le risorse disponibili.

Le necessità sono tante e le risorse sono poche se non nulle. Ci dobbiamo adoperare tutti per fare uscire la nostra città da questa crisi che investe anche il mondo del lavoro. Da parte mia - ha concluso - mi adopererò con il consueto impegno e la massima determinazione per il raggiungimento di obiettivi legati all'efficacia, efficienza ed economicità a favore della mia città e di tutti i miei concittadini".

Il presidente della commissione consiliare al bilancio si augura che la nomina del commissario ad acta funga da ulteriore sprono per l'approvazione dei bilanci.

Al riguardo evidenzia la carenza del dirigente generale del settore finanziario del comune, senza il quale le procedure finanziarie procedono a rilento. Con l'approvazione dei bilanci si potrà procedere anche alla risoluzione di questa criticità dell'amministrazione.

L'opposizione non ci sta

"La materia contabile non si improvvisa - commenta il consigliere di opposizione Vincenzo Fasone - Dall'ormai lontano 2014 non si approvano più per tempo i bilanci del Comune di Termini Imerese.

Tutto ciò non sembra preoccupare l'attuale amministrazione. Cento giorni in grado di mostrare i numeri (mancanti) di questa amministrazione".

Segui la nostra pagina Facebook!