Gli ultimi sondaggi politici elettorali Ipsos su M5S, PD e PDL sono stati presentati ieri sera a Ballarò, come di consueto. I dati sono estremamente interessanti: a parte la lieve crescita del M5S, è il crollo del PDL a tenere banco: meno 2,3 punti percentuali, e a guadagnarne è il centrosinistra, la cui coalizione ora appare nettamente in testa nei Sondaggi politici sulle intenzioni di voto degli italiani.

Negli ultimi sondaggi Ipsos troviamo il PD che vola al 30%, con il PDL di Silvio Berlusconi staccato della bellezza di 6 punti percentuali, al 24%.

Segue il Movimento 5 Stelle con il 21,4%, e poi Sinistra Ecologia e Libertà con il 4,6%, Scelta Civica con il 3,8%, la Lega Nord con il 3,7%, la rediviva UDC quotata molto alta, al 3,2%, e poi Fratelli d'Italia con il 2,5%, Rifondazione Comunista con l'1,3% e gli altri.

In termini di coalizioni il centrosinistra negli ultimi sondaggi elettorali dell'istituto di Nando Pagnoncelli è ora quotato al 35%, contro il 32,1% del centrodestra. Ma ieri sera a Ballarò era molto attesa anche l'intervista a Beppe Grillo, pubblicata interamente sul blog di quest'ultimo. Grillo non ha risparmiato la trasmissione, "un programma gestito da impiegati del Partito Democratico", e nemmeno i sondaggi politici di Pagnoncelli, sempre piuttosto larghi con il PD e stretti con altre forze politiche.

Grillo attacca le modalità e il campione utilizzato (che è di 800 persone): "Non può ad esempio il signor Pagnoncelli fare 10.800 telefonate", ricevere il 2 di picche da 10 mila persone, e poi, continua Grillo "su 800 fa la campionatura degli italiani. Questo è deviare e prendere in giro gli italiani". Ad ogni modo, nonostante le critiche i sondaggi elettorali su M5S, PD e PDL dell'Ipsos torneranno martedì prossimo.

C'è grande attesa anche per le rilevazioni degli altri istituti, per conoscere un'opinione media dopo la crisi di Governo innescata da Berlusconi.

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Sondaggi Politici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!