Cronaca di una vittoria annunciata? Così pare dai primi exit poll relativi alle Elezioni Regionali 2017 in Sicilia. Il candidato del centrodestra, Nello Musumeci, sarebbe il più votato con una forbice che va dal 36 al 40 %. Precede non di molto Giancarlo Cancelleri. Per il PD, invece, è la cronaca altrettanto annunciata di una Caporetto. Ma come già accaduto cinque anni fa in occasione delle elezioni che portarono Rosario Crocetta alla presidenza della Regione, il vero vincitore in Sicilia è il partito degli astensionisti. L'affluenza alle ore 22 è stata del 46,76 %, addirittura inferiore al record negativo del 47,53 % fatto registrare nel 2012.

I primi exit poll

Pertanto, secondo i primi exit poll, Nello Musumeci sarà il nuovo presidente della Regione Siciliana. Come già anticipato, la percentuale di votanti a suo favore è compresa in una forbice che va dal 36 al 40 %. Musumeci è sostenuto da Fratelli d'Italia, Forza Italia, Noi con Salvini e da una serie di movimenti e liste civiche tutte riconducibili all'area di centrodestra. Le preferenze andate al candidato del Movimento Cinque Stelle, Giancarlo Cancelleri, sarebbero in una percentuale tra il 33 ed il 37 %.

Il flop più che annunciato è quello di Fabrizio Micari, candidato semisconosciuto presentato dal PD e sostenuto dall'area di centrosinistra che, nella più ottimistica delle previsioni, potrebbe raggiungere il 20 %. Infine Claudio Fava, sostenuto dalla coalizione Cento Passi per a Sicilia (Articolo 1-Mdp, Rifondazione Comunista, Verdi e Sinistra Italiana), è compreso in una forbice tra il 6 ed il 10 %. Lo spoglio inizierà il 6 novembre alle ore 8.

I primi commenti

Gli exit poll, se confermati dalle urne, sarebbero lo specchio fedele dei sondaggi delle ultime settimane. Per i vertici del PD è già il momento del mea culpa, la sconfitta è certa nonostante non ci siano ancora, ovviamente, dati ufficiali. "Se gli exit poll saranno confermati dai risultati - afferma il coordinatore del PD, Lorenzo Guerini - siamo davanti ad una sconfitta annunciata, netta ed indiscutibile".

Entusiasmo tra gli esponenti del M5S. "Siamo d'accordo che si tratta di dati ancora relativi, ma il nostro risultato è comunque fantastico", ha commentato l'europarlamentare Ignazio Corrao che ha manifestato inoltre la speranza di "coronare un sogno e liberare la Sicilia da una pessima amministrazione. Il PD è fallito, la premiata ditta Renzi-Alfano è stata mandata a casa". A prendere la parola per primo, tra i leader nazionali del centrodestra, è invece un nome poco popolare tra i siciliani, quello del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini.

"Questi dati testimoniano come l'attuale governo sia stato sfiduciato dai siciliani. Chiederemo lo scioglimento del Parlamento e le elezioni subito". Più moderata Giorgia Meloni. "Aspettiamo i dati reali, ma questa è una notte felice - dice la presidente di Fratelli d'Italia - perché noi per primi abbiamo creduto nella candidatura di Nello Musumeci, un uomo capace, uno straordinario siciliano".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto