L'#egitto e la Russia sono orientate verso una relazione strategica a lungo termine e questa idea è supportata da diversi fatti all'interno della regione araba e dai cambiamenti in corso in tutto l'ordine mondiale. Entrambe le sfere richiedono di guardare al futuro con uno sguardo percettivo e con un nuovo modo di pensare, volto a realizzare i più alti interessi di entrambi i paesi. Una visione strategica dovrebbe cercare di ottenere il massimo beneficio da ogni cambiamento in atto nel mondo e richiede di essere pronti per le prossime trasformazioni. Tali interazioni fanno sì che lo Stato egiziano cerchi ulteriori fonti di sostegno al di fuori della regione araba, specialmente considerando che il numero e l'intensità delle minacce che circondano lo stato egiziano non hanno precedenti.

Nonostante tutti i successi ottenuti nella guerra al terrore, il terrorismo non è ancora stato risolto. Risolvere questa questione richiede enormi risorse e enormi sforzi. Inoltre, una parte importante di essa è legata alla gestione delle relazioni estere, alla rivitalizzazione delle vecchie amicizie e alla costruzione di alleanze consolidate su più livelli e campi.

Nuove potenze mondiali cambieranno l'assetto politico

A livello internazionale, tutti gli indicatori sottolineano che sono in corso grandi cambiamenti nella struttura dell'ordine mondiale e che stanno emergendo potenze in grado di fronteggiare gli Stati Uniti. Tali paesi avranno le necessarie capacità economiche e militari e l'influenza morale per gestire gli affari internazionali in un modo completamente diverso da quello degli Stati Uniti.

Indubbiamente, la Russia sarà tra questa élite internazionali insieme a Cina, Brasile e India. Sicuramente, ciò influenzerà la natura del nuovo ordine mondiale emergente entro i prossimi due decenni. Da parte sua, l'Egitto non è in uno stato in grado di far parte di una delle élite di leader. A causa della sua storia, posizione e influenza morale, è obbligato a stare nel cuore di quei movimenti e attività che portano a un mondo più equilibrato, più democratico e più giusto. In questo contesto, è confermato che la Russia non risparmierà alcuno sforzo nel consolidare stabilmente la sua posizione nel mondo e muoversi su diversi percorsi. Alcuni di questi percorsi hanno implicato una serie di pericoli e rischi all'inizio, come nel caso del suo intervento militare diretto nella crisi siriana alla fine dell' ottobre 2015. Tuttavia, la volontà dello stato russo è stata sufficiente per assicurare una vittoria sul terrorismo e dimostrare le abilità in Siria. Ciò che la Russia ha raggiunto con costi elevati ora aspira a stabilire con fermezza, e il suo prossimo passo è stabilizzare i suoi piedi nel sud del Mediterraneo, sia dal punto di vista militare, politico o economico.

È una questione che non parte dal nulla, ma i russi hanno una precedente e lunga storia di cooperazione con tutti i paesi arabi nordafricani. Ciò di cui la Russia ha bisogno ora è trovare un posto che gli permetta di continuare il processo di stabilizzazione. Quindi ci sono grandi interessi riguardo alla stabilità regionale e l'ordine mondiale che collega Egitto e Russia. Questi interessi sono molto più grandi di un semplice consenso su alcune questioni attuali arabe e regionali trascendono gli interessi bilaterali attuali e futuri, per quanto vasti. Alla luce di tale scenario, la ricerca di un'alleanza strategica a lungo termine [VIDEO] è una questione cruciale per entrambi i paesi, che comprenderà tutti i campi di cooperazione, economica, commerciale, di sviluppo, nucleare, militare o politica. Ad esempio, si consideri la costruzione e il contratto di 25 anni per il funzionamento della prima centrale nucleare egiziana ad opera della Russia, e gli accordi tecnici che garantiscono la formazione di equipaggi tecnici #egiziani e metodi di smaltimento del combustibile nucleare esaurito. La manutenzione di solide relazioni egiziano-russe è necessaria nei prossimi decenni per evitare conseguenze potenzialmente disastrose. Costruire alleanze strategiche implica molto più della semplice cooperazione militare e spesso tali relazioni sono difficili da avviare. Tuttavia, la chiarezza degli obiettivi, la forte volontà e i guadagni costanti garantiranno ai due paesi di risolvere i problemi previsti. Una delle difficoltà che affronta qualsiasi alleanza strategica egiziano-russa è una valutazione russa che considera il movimento dell'Egitto verso Mosca come motivato da problemi nelle sue relazioni con Washington. Questo fraintendimento ha bisogno di essere anticipato.

Alleanze stabili con la Russia e non transitorie

L'Egitto deve chiarire [VIDEO] che è interessato a costruire alleanze stabili e permanenti che si traducano in benefici comuni, non solo attrazioni politiche transitorie. Ciò che è confermato è che la Russia sta cercando una presenza militare permanente nel sud del Mediterraneo. Il presidente sudanese Omar Al-Bashir ha fatto un'offerta al presidente Putin durante il loro incontro un mese fa per ospitare una base militare russa sul Mar Rosso ma l'offerta non è stata accettata in Russia. C'è stata una richiesta ufficiale russa un anno fa per costruire una base navale in un luogo vicino ai confini egiziani-libici e alla fine di novembre dell'anno scorso, il Presidente Putin ha ordinato al Ministero della Difesa russo di negoziare con l'Egitto al fine di raggiungere un accordo che consentisse l'uso reciproco degli aeroporti di entrambi i paesi . Questo mette in luce la pianificazione strategica russa in un modo che si adatta alle potenzialità dello stato egiziano.