Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annullato l'incontro con il leader nordcoreano Kim Jong-un in programma per il 12 giugno a Singapore. Ha scritto Trump in una lettera pubblicata giovedì dalla Casa Bianca: "Sfortunatamente, sulla base dell'enorme rabbia e dell'ostilità mostrata nella sua più recente dichiarazione, penso che sia inappropriato, in questo momento, avere questo incontro programmato da tempo".

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre ha aggiunto: "Parla delle sue capacità nucleari, ma le nostre sono così massicce e potenti che chiedo a Dio di non doverle mai usare",

La notizia a poche ore dallo smantellamento

La notizia, viene pubblicata poche ore dopo che la Corea del Nord ha effettuato lo smantellamento del parco nucleare di Punggye-ri, nel nord-est del paese. La cerimonia di demolizione è avvenuta alla presenza di una delegazione di giornalisti stranieri.

Pubblicità

Le tre gallerie operative del parco nucleare di Punggye-ri sono state fatte saltare in aria insieme alle loro strutture terrestri. Pyongyang ha avvertito che riconsidererà il completamento del previsto vertice con Washington se il paese nordamericano continuerà a compiere "atti illeciti e oltraggiosi".

Pence ha fatto commenti sfrenati e insolenti

Lo ha affermato il vice ministro degli affari esteri della Corea del Nord, Choe Son-hui, condannando in particolare i recenti commenti del vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

"Se gli americani vogliono affrontarci in una sala riunioni o, in un conflitto nucleare dipende interamente dalle decisioni e dal comportamento degli Stati Uniti", così ha detto Choe, che ha anche accusato Pence di voler provocare un intervento in Corea del Nord allo stile della Libia.

"Pence ha fatto commenti sfrenati e insolenti dicendo che la Corea del Nord potrebbe finire come la Libia e che un'opzione militare contro di noi non ha lasciato il tavolo", ha detto il vice ministro Choe Son-hui.

Trump e Kim

Trump e Kim avevano accettato di incontrarsi a Singapore per discutere dei meccanismi per la Corea del Nord per interrompere i suoi programmi sulle armi nucleari.

In quel processo di avvicinamento, la Corea del Nord ha liberato tre cittadini statunitensi che erano stati detenuti a Pyongyang e ha anche annunciato di aver smantellato una struttura dedicata al suo programma di armi nucleari. Kim ha anche partecipato a uno storico incontro con il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, nella zona demilitarizzata che divide la penisola.

La Corea del Nord smantella il suo centro di test nucleari

La Corea del Nord ha smantellato il suo centro di test nucleari, ha detto Pyongyang ai media invitati ad assistere alle operazioni.

Pubblicità

Un'azione presentata dal regime come un gesto di buona volontà prima di un possibile vertice con gli Stati Uniti. Pyongyang ha annunciato l'intenzione di "smantellare" completamente la struttura di Punggye-ri nel nord-est del paese e, ha invitato diversi giornalisti, arrivati da tutto il mondo, ad osservare l'operazione. Vari giornali hanno commentato che c'è stata una grande esplosione, si poteva sentire la polvere e il caldo.

Pubblicità

Un'esplosione estremamente forte.

Afferma Trump: "Il mondo e, in particolare la Corea del Nord, ha perso una grande opportunità per una pace duratura e, una grande prosperità e ricchezza. Questa occasione mancata è davvero un triste momento storico".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto