Il critico d'arte Vittorio Sgarbi è riuscito a diventare sindaco di Sutri (paese in provincia di Viterbo) in occasione delle elezioni comunali 2018, ottenendo il 58,79% dei consensi. Battuto il concorrente Lillo Di Mauro (consigliere di opposizione uscente), che ha dovuto accontentarsi del 41,2% dei consensi. Sgarbi, adesso, si prepara ad amministrare un borgo in cui vivono circa 6mila persone. Proprio in tale paese, il critico d'arte sogna un Rinascimento, come la denominazione della sua lista.

Pubblicità
Pubblicità

Quando aveva iniziato la campagna elettorale, il noto critico d'arte aveva risposto a chi lo accusava di non essere cittadino di Sutri, di volersi candidare per 'l'amore della Bellezza' e per la consapevolezza di una 'ricchezza nota ma inespressa'.

Sutri: meno plastica e più cotto e legno, il sogno di Sgarbi

Nel corso della sua campagna elettorale, Vittorio Sgarbi aveva affermato che Sutri è un borgo splendido ma sporco e disordinato, puntando l'indice, ad esempio, verso i fili della luce pendolanti nel centro storico e l'abbondanza di plastica per le vie.

Pubblicità

Secondo il critico d'arte, bisogna eliminare la plastica in un borgo così bello e introdurre il cotto e il legno. Il piccolo paese in provincia di Viterbo, per Sgarbi, necessita di vivere 'nell'idea della Bellezza'.

Elezioni comunali: exploit del centrodestra

Prima del suo trionfo a Sutri, Sgarbi aveva incontrato anche il vescovo Romano Rossi, con cui aveva dissertato sull'idea di realizzare il museo della Tuscia, ovvero un grande polo espositivo per rassegne internazionali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Elezioni Politiche

Il museo dovrebbe nascere nei locali della sede vescovile. L'obiettivo di Vittorio Sgarbi, adesso, è portare un Rinascimento politico, morale ed economico a Sutri, dove nessuno verrà dimenticato. Il trionfo del critico d'arte sarà 'a titolo gratuito', come lui stesso aveva sottolineato durante la sua campagna elettorale in vista delle elezioni comunali 2018. L'intellettuale aveva parlato di un contributo annuale di 25mila euro per le iniziative culturali a Sutri.

Nuova sfida Politica per il politico, critico d'arte e scrittore di Ferrara. Sgarbi, infatti, è già stato primo cittadino di Salemi (Trapani), San Severino Marche (Macerata) e assessore della Regione Sicilia e di Milano. Il centrodestra non è stato vittorioso solo a Sutri, anzi ha trionfato nella maggioranza dei Comuni interessati dal voto, come Vicenza, Treviso, Sondrio, Catania, Siracusa e Brindisi.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto