Immigrazione: un tema che continua a determinare scontri tra la Lega e l'opposizione. A conferma di ciò, la trasmissione Omnibus, in onda su La7, è stata teatro di un'accesa discussione tra la senatrice del Pd, Valeria Fedeli ed il deputato della Lega, Nicola Molteni. Da una parte è arrivata la denuncia di un crescente fenomeno legato ad episodi di razzismo, dall'altra è stata mossa l'accusa che non si abbia la reale percezione del paese. [VIDEO] E' stato tirato in ballo anche l'ex Ministro dell'Interno Minniti, il cui operato ha suscitato gli apprezzamenti dei suoi avversari politici che, come nel caso di Molteni, sottolineano di averlo difeso a differenza dei propri alleati.

Il dibattito verte su immigrazione, integrazione e Minniti

"L'integrazione si può fare solo sui piccoli gruppi". Il deputato della Lega Molteni, in diretta, sottolinea come programmi di accoglienza dell'immigrazione risultano sensibilmente problematici alla luce dei numeri che parlano di settecentomila richiedenti asilo. A ciò si aggiunge il voler mettere in evidenza come l'ex Ministro Minniti e la sua politica che ha fortemente limitato sbarchi ed ingressi in Italia non ha ricevuto grandi apprezzamenti in seno al suo stesso partito, il Pd. Sulla questione è intervenuta la senatrice Fedeli che ha posto l'accento sul fatto che il "bombardamento su Minniti" sia frutto di chi non gira l'Italia ed ha messo a fuoco come il problema della sicurezza sia percepito dai cittadini, ma che allo stesso tempo si tratta di un concetto che non è necessariamente legato all'immigrazione.

"La paura c'è ed è giusto dare risposte, così come è giusto darle sull'integrazione" fa sapere l'esponente del Pd prima che i toni si facciano davvero accesi.

Sull'immigrazione i toni si fanno accesi

"In Europa anzichè negoziare, avete passato il vostro tempo a fare accordi con chi chiude le frontiere e non vuole un'Europa che co-operi su questo" tuona la Fedeli attaccando la Lega e la politica di Salvini. "Sai quante cose si stanno sdoganando - chiede la Fedeli a Molteni - in mezzo alle persone?. Il riferimento è al fatto che qualcuno stia facendo passare un messaggio in cui molto sia responsabilità di chi arriva e questo dà adito ad "episodi pesanti". La risposta dell'esponente leghista [VIDEO]è piuttosto piccata: "L'Italia non è un paese razzista". A quel punto si innesca uno serie di scambio battute che portano i due a parlarsi uno con l'altro e a indurre la conduttrice a stemperare i toni e a mettere un po' d'ordine.