Luigi Di Maio conferma che il rapporto del Governo Conte e dei suoi esponenti con i giornalisti non è certo ottimale. A Berlino il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico è stato protagonista di uno scontro dialettico con una giornalista di Repubblica in merito alla questione deficit. Un confronto in cui, pur non venendo mai a mancare il self control di entrambi, si è un certo senso evidenziato quanto le domande della cronista fossero incalzanti e quanto Di Maio abbia patito il fastidio dell'insistenza.

Pubblicità
Pubblicità

Tra l'altro la notizia fa scalpore anche perchè, solo pochi giorni fa, era nata una polemica riguardo ad alcune dichiarazioni del Ministro secondo cui "i giornali non li legge nessuno" e alcuni gruppi editoriali come l'Espresso (di cui Repubblica fa parte) sarebbero in difficoltà per via di quella che sarebbe un'attitudine a diffondere fake news.

L'oggetto della discussione è sempre il deficit

Di Maio, inizialmente, risponde ad una domanda e difende l'importanza dei diritti sociali che vengono visti come qualcosa di prevalente rispetto al "Dio spread, Dio deficit".

Pubblicità

Parole che generano nella giornalista la necessità di evidenziare alcune considerazioni. L'intervistatrice pone l'accento sul fatto che si abbia a che fare con un Paese che convive con il 134% del debito rispetto al Pil e che, oggi deve fare i conti con quello che è un palese scetticismo dei mercati. "Come risponde a questo?" chiede la donna, che in seguito precisa che i mercati non possono essere considerati un'entità astratta e pone l'accento su tanti italiani che possiedono dei titoli di Stato, sui grandi investitori e su fondi pensione che potrebbero essere in ansia per il futuro dei loro assistiti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

"Come rispondete - chiede ancora - a queste persone che non hanno più fiducia nell'Italia?" prima di sottolineare come, secondo l'Ocse, le previsioni di crescita generate da questa manovra sarebbero totalmente sballate.

"Prima di tutto, - evidenzia Di Maio - permettetemi di dire che, in questo momento, vedere il presidente del Fondo Salvastati rilasciare un'intervista a Bloomberg proprio in un giorno in cui potevano esserci dei problemi per l'Italia ed esprimere preoccupazione per le banche italiane è singolare".

Di Maio difende le idee del Governo: 'Mercati ed Europa capiranno'

La risposta non soddisfa la giornalista che incalza sul fatto che "i mercati stanno andando a picco da una settimana".

Di Maio la interrompe e chiede: "Mi fa rispondere?" prima di aggiungere che: "in tutti questi giorni quando i mercati non avevano raggiunto il 300 di spread, c'era qualche commissario che sparava contro la manovra italiana. Se si contrappone il mercato con i diritti dei cittadini, il mercato perde sicuro". "Ma cosa vuol dire?" tuona la giornalista e il Ministro risponde: "I mercati vogliono un Paese che va bene.

Pubblicità

In tutto il mondo questo Governo viene descritto come il Governo degli incompetenti o di quelli che vogliono il male dell'Italia. Siccome vogliamo il bene dei cittadini italiani, sono sicuro che anche i mercati e le istituzioni europee capiranno". Di Maio, a quel punto, ringrazia e saluta.

Il video tratto dal canale Youtube di Aska News ha ripreso tutta la scena:

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto