Il Vicepresidente del Consiglio e Ministro dell'Interno Matteo Salvini è ormai sicuro di voler proseguire sulla strada intrapresa nelle scorse ore. Secondo il leghista infatti non ci sarebbe più una maggioranza, soprattutto dopo il voto contrario dei Cinquestelle alle mozioni sulla Tav in Senato. In due comizi a Sabaudia e a Pescara Salvini ha ribadito questo concetto. Proprio al termine del comizio di Pescara, il leader leghista ha chiesto agli Italiani i "pieni poteri" per portare a termine tutto quello che aveva promesso nella sua campagna elettorale.

La strada sembra inevitabilmente tracciata e l'esecutivo presieduto da Giuseppe Conte potrebbe avere davvero i giorni contati. Lo stesso Presidente del Consiglio ieri sera, in una conferenza stampa tenuta a Palazzo Chigi, ha attaccato duramente il Ministro dell'Interno: "Il mio Governo non era in spiaggia" - ha affermato Conte.

Salvini: obiettivo elezioni in autunno

Il leader del Carroccio vorrebbe le elezioni già nell'autunno prossimo: le date utili per votare potrebbero essere tre, ovvero il 13, 20 o 27 ottobre.

A chi gli ha chiesto se punta a essere Presidente del Consiglio dopo nuove elezioni, Salvini ha risposto positivamente. "Chi sceglie Salvini sa cosa sceglie", ha dichiarato il leader leghista davanti ai giornalisti. Se la crisi infatti raggiungesse il culmine proprio alla metà di agosto, per andare alle urne ci vorrebbero almeno altri due mesi. Adesso lo scenario possibile, secondo quanto dichiarato anche da Conte, è che le due Camere si riuniscano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

Il Presidente del Consiglio ha infatti dichiarato che questa crisi di governo sarà la più trasparente della Repubblica italiana e per questo ha invitato Salvini a riferire in Parlamento le motivazioni che lo stanno portando a creare questa frattura nell'esecutivo, in piedi da poco più di un anno.

Di Maio: 'Approvare prima legge sul taglio dei parlamentari'

Sulla vicenda è intervenuto anche l'altro Vicepresidente del Consiglio e Ministro del Lavoro, nonché leader dei Cinque Stelle, Luigi Di Maio, il quale ha dichiarato che prima di mandare tutto all'aria (sempre se queste sono le intenzioni) bisogna approvare la legge che taglia i parlamentari.

A questo ha risposto ancora Salvini, il quale ha dichiarato che se la legge si approvasse ora non si andrebbe alle elezioni, perché tanta gente avrebbe paura di non essere rieletta. "Tempo scaduto", afferma poi Salvini rispondendo sempre a Di Maio. Per il Ministro dell'Interno la nuova manovra economica la dovrà fare un nuovo esecutivo forte politicamente. Il leader leghista infine si augura che non ci siano "governi alla Scilipoti", fatti di "gente salvapoltrone e voltagabbana".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto