Strategia che vince, non si cambia. Matteo Salvini è stato da più parti lodato per aver fatto una campagna elettorale quasi 'casa per casa' in Umbria, grazie alla volontà di essere presente in quanti più paesi possibili. La nuova sfida, adesso, si chiama Emilia Romagna e l'intenzione sembra essere quella di non cambiare il metodo di acquisizione del consenso. Il leader della Lega ha iniziato a frequentare le piazze della ragione e proverà a guidare il centro-destra in quella che sembra una vera e propria impresa: espugnare una storica roccaforte rossa alle prossime elezioni regionali del 26 gennaio.

Il prezzo da pagare è che spesso, oltre che che con tanti fan, si finisca faccia a faccia con contestatori che fanno sentire la propria voce. È successo a Parma dove un gruppo di persone ha iniziato ad intonare 'Bella ciao'. Salvini ha postato un loro video sui propri canali social e non ha mancato di commentare con ironia la performance canora dei suoi detrattori.

Salvini lancia la Borgonzoni come governatrice

Salvini si è recato a Parma nella serata di giovedì 31 ottobre e ha, da subito, manifestato una certa soddisfazione per la presenza di centinaia e centinaia di persone.

Non a caso la partecipazione popolare è stato il presupposto attraverso il quale ha voluto mandare un messaggio a figure rivali nel territorio. "Io penso - ha detto - che Bonaccini e il suo compagno Pizzarotti debbano incominciare a preoccuparsi". L'ex Ministro dell'Interno è ben cosciente del fatto che, l'attuale momento, consente quantomeno di prefigurare, per il centro-destra, una possibile affermazione storica in Emili Romagna.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

La candidata governatrice è Lucia Borgonzoni che, secondo il leader della Lega, potrebbe essere chiamata ad un compito gravoso: "Dovrà lavorare per rimediare a questi 50 anni, altro che pulizie di primavera. L'abbiamo scelta non perché è donna, ma perché è brava e non guarderà in faccia a nessuno.

I contestatori non mancano

Sebbene la partecipazione popolare nelle piazze e i sondaggi, al momento, confermino la possibilità che il centro-destra e la Lega possano davvero sfoderare una prestazione storica alle prossime regionali, c'è anche una fetta di contestatori che prova a farsi sentire.

Proprio a Parma un gruppo di persone ha scelto di far sentire a Salvini un coro che ormai suona come forma di dissenso nei suoi confronti. Il riferimento va alle note di Bella ciao. Lo stesso Salvini ha postato un video sul proprio profilo Facebook, non mancando di schernire chi lo ha contestato, soprattutto per il numero esiguo dei partecipanti. "Simpatico concertino di Bella ciao, come sempre molto affollato" ha commentato con ironia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto