L'ultimo mese ha visto il grande successo politico e mediatico del movimento delle sardine, che dal 14 novembre fino a poco prima di Natale hanno organizzato moltissimi flash mob in moltissime città italiane arrivando anche all'estero. In questa fase il movimento, visto il successo che ha raggiunto, sta iniziando a strutturarsi a livello organizzativo, ed è pronta la nascita di un team comunicazione per tutelare il movimento e far sì che ci sia una linea comunicativa unica. La piattaforma andrà proprio incontro a questo obiettivo.

Migliorare l'organizzazione

Intervistata da Open una persona che fa parte del gruppo delle sardine di Bologna sostiene che la priorità delle sardine adesso è quella di avere "una linea comune" con la stampa nazionale, per evitare qualsiasi tipo di strumentalizzazione, visto che il movimento si sente costantemente bersagliato dalla Politica e dagli organi di informazione.

La necessità quindi è quella di coordinare i vari movimenti locali con un'organizzazione centrale, per programmare eventi e manifestazioni, e gestire le dichiarazioni per la stampa e il mondo dei social network.

Non si tratta di imporre una linea per arrivare ad un "tornaconto personale". L'intervistato parla del bisogno di decidere prima quando sia giusto fare un certo tipo di dichiarazione piuttosto che un altro, anche per evitare che un'altra persona del movimento la possa smentire successivamente.

Il team comunicazione sarà gestito da tre persone e dovrà anche raccogliere tutte le segnalazioni che arrivano all'organizzazione centrale.

La piattaforma online

Prima di Capodanno verrà inaugurato il sito internet ufficiale del movimento. La piattaforma è stata sviluppata ed è in fase di ultimazione.

Due sono gli obiettivi che si vogliono ottenere. Il primo è quello di "coordinarsi tra noi," secondo quanto dice Roberto Morotti, visto che al momento l'unico canale comunicativo interno è Whatsapp, e "una chat con 150 persone non è facile da utilizzare".

Il secondo è quello di diffondere i contenuti "su una piattaforma nostra, ufficiale", che così diventerà la principale fonte di informazione delle sardine, dove si potranno conoscere tutte le iniziative che vengono organizzate. In poche parole organizzazione interna e comunicazione esterna.

Molti vogliono ricordare che la parola piattaforma non ha nulla a che fare con Rousseau, la piattaforma del Movimento Cinque Stelle utilizzata per le votazioni online degli iscritti. Su questo sito infatti nessuno verrà chiamato a votare su provvedimenti, perché "per votare ci sono le urne", ed è lì che bisogna vincere.

Segui la nostra pagina Facebook!