L'aria che tira, trasmissione di La 7 condotta da Myrta Merlino, è stata teatro di uno scontro abbastanza acceso tra Marco Furfaro ed il giornalista Massimo Giletti. Proprio mentre la conduttrice stava salutando gli ospiti a conclusione della puntata, è avvenuto il diverbio. Nell'occasione il conduttore non ha gradito quelle che sarebbero state alcune esternazioni fatte sotto voce da parte dell'esponente del Partito Democratico. A quel punto è stato protagonista di una reazione piuttosto stizzita, in cui ha invitato l'interlocutore, eventualmente, a fare rimostranze a voce alta.

Inviperito da quanto accaduto ha scelto di lasciare lo studio, tra la sorpresa dei presenti. Pare che, tra i motivi che abbiano fatto inferocire Giletti, ci sia stato un sospettoso riferimento a Salvini nelle parole proferite da parte di Marco Furfaro. O almeno questa è la ricostruzione fornita da Riccardo Molinari, leghista presente in studio.

A L'aria che tira si parlava di Bibbiano

Massimo Giletti, riguardo ai fatti di Bibbiano, ha invitato le parti politiche a sedersi attorno ad un tavolo, senza distinzione di ideologia, per evitare che si verifichino situazioni incresciose attorno a bambini come quella accaduta in Emilia.

"Non è questione di populismo, è questione di sedersi con educazione" incalza il giornalista, il tutto mentre Myrta Merlino stava salutando gli altri ospiti. Marco Furfaro, a quel punto, ha detto qualcosa che si fatica a comprendere dall'audio televisivo, ma che ha fatto arrabbiare Massimo Giletti. "Guardi - ha risposto- se lei continua a dire queste cose in sotto banco e non ha neanche il coraggio di dirle in faccia..

me le dica in faccia".

Giletti saluta e se ne va

La reazione di Marco Furfaro si riassume in poche parole: "Non faccia la predica a me". Giletti, a quel punto, è passato all'attacco:"Lei non ha il coraggio, lo dice sotto voce. Stia attento a quello che dice di me e della mia moralità". Proferite queste parole, il giornalista e conduttore ha ritenuto che la sua partecipazione alla trasmissione dovesse finire.

"Dopo di che - ha affermato - arrivederci e grazie", parole a cui segue la scelta di alzarsi dal suo posto e di dirigersi verso l'uscita dallo studio. Myrta Merlino, a quel punto, ha chiesto ragguagli su cosa fosse successo, considerato che lei era impegnata a salutare i suoi ospiti. L'esponente del Partito Democratico ha risposto :"Io lo avrei detto se mi faceva parlare, penso che discutere in questo modo sia demagogico".

A chiarire leggermente quanto sia potuto accadere è stato il leghista Riccardo Molinari. L'esponente del Carroccio ha sottolineato ironicamente: "Gli ha detto che fa le interviste a Salvini.

Un altro che non la pensa come lui, è della Lega".

Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!