Sono state pubblicate online le dichiarazioni dei redditi dei parlamentari, un argomento che desta molta curiosità tra i cittadini. Infatti non è un caso se il Movimento Cinque Stelle abbia determinato diversi successi elettorali sull'abolizione dei privilegi e sulla riduzione dei parlamentari. Bisogna anche precisare che molti introiti dei parlamentari provengono anche dalle loro attività professionali, come nel caso del premier Conte e non solo.

Berlusconi si conferma il più ricco mentre Salvini è uno dei più 'poveri' del Parlamento

Silvio Berlusconi si conferma il più ricco del Parlamento con un reddito di 48 milioni, quasi tre in meno rispetto all'anno scorso quando aveva dichiarato un reddito complessivo di 50,824 milioni. Segue Antonio Angelucci, deputato di Forza Italia, imprenditore nel campo della sanità, immobiliare e dell'editoria, con un reddito imponibile di 5.105.187 euro. Il terzo posto se lo aggiudica Giulia Bongiorno con un reddito di 2.403.772 euro, anche se rispetto all'anno scorso vi è stata una leggera flessione.

E' giusto precisare che questi redditi alti non provengono solo dalle attività parlamentari, ma anche dalle varie attività professionali.

Il senatore Salvini risulta essere uno dei più "poveri "del Parlamento, con un reddito complessivo di 76.990 euro, superato dalla Meloni con 100.456 euro. Il leader di Italia Viva, il senatore Matteo Renzi, ha dichiarato 811.413 euro, grazie alla cessione della sua metà di un immobile e della liquidazione della sua Digistart Srl, mentre lo scorso anno aveva dichiarato un reddito di 29.315 euro.

Non vi è alcuna variazione del reddito del Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, il quale ammonta a 306.461 euro. All'appello mancano ancora il Presidente della Camera, Roberto Fico, il ministro Luigi Di Maio, tutti i senatori a vita, la deputata di Italia Viva Maria Elena Boschi e Graziano Delrio del Pd.

Tra i ministri, Dario Franceschini ha dichiarato un imponibile di 200.767 euro, segue il ministro il ministro della Difesa Lorenzo Guerini con 131.914 euro e il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri con 104.134 euro.

I ministri più poveri risultano Enzo Amendola con 54.753 euro seguito da Roberto Speranza con 77.762 euro.

Il premier Conte ha superato un milione di euro

Il reddito imponibile 2018 del premier Giuseppe Conte è stato di 1.155.229 euro. Inoltre, ha dichiarato una Jaguar del 1996 e la proprietà di un immobile a Roma. Palazzo Chigi spiega che l'incremento dell'imponibile è dato dal fatto che Conte, diventando Presidente del Consiglio, ha dovuto emettere tutte le fatture per chiudere tutti gli incarichi pendenti.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Questo significa che ha fatturato in un anno importi che sarebbero stati diluiti nel tempo nel caso fosse stato solo avvocato.

Segui la nostra pagina Facebook!