Matteo Salvini dovrà andare a processo per il caso Gregoretti. La nave rimasta nel porto di Augusta con i 131 migranti rappresenterà la vicenda per la quale il leader della Lega dovrà rispondere del proprio operato da Ministro dell'Interno davanti alla giustizia, tra le accuse che gli vengono mosse c'è quella di sequestro di persona. Dopo gli esiti del voto in Senato si sono scatenate decine di reazioni: particolarmente dura è stata quella del Movimento 5 Stelle, racchiusa in un post in cui si invita il numero uno del Carroccio a non fare più la vittime e, soprattutto, a non scappare.

Parole forti, ricordando anche come i fatti, risalenti allo scorso luglio, riguardano un periodo in cui il governo aveva la doppia matrice leghista e grillina.

Matteo Salvini per il M5s non avrebbe un pensiero coerente

Il post pubblicato sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle oscilla tra l'essere un attacco a Matteo Salvini, ma anche una ricostruzione dei fatti al caso relativo alla nave Gregoretti. In particolare, si invita il leader della Lega ad assumersi le proprie responsabilità e a lasciar lavorare i grillini.

Si contesta il fatto che, nelle ultime settimane, abbia più volte cambiato idea rispetto all'idea di farsi processare o meno. Una serie di giravolte che, secondo quanto si legge nel testo pubblicato dai pentastellati, non è possibile individuare quale sia il suo reale pensiero. La stilettata diventa evidente quando si mette in risalto un concetto: "Quando si dice tutto ed il contrario di tutto un pensiero vero, coerente, non c'è".

Salvini per il M5s dovrebbe farsi processare senza batter ciglio

Il Movimento 5 Stelle ricorda come i fatti relativi alla Gregoretti siano diventati un caso unicamente per ciò che definiscono un mero "capriccio" di Matteo Salvini . Un atto teso unicamente a far passare il messaggio che l'immigrazione andava orientata verso il blocco, in barba a quelli che, secondo il M5S, erano stati i progressi fatti per procedere alla redistribuzione dei migranti.

Una ricostruzione che resta di parte e che cozza con quello opposto.

In conclusione le parole tornano ad essere dure e direttamente rivolte all'ex Ministro dell'Interno. "Salvini - scrivono nel post i pentastellati - questa è la tua ultima occasione: per una volta, non scappare e smettila di fare la vittima". L'invito è dunque a presentarsi al processo, evitando di portare il Parlamento a disperdere ulteriore tempo. Resta da capire adesso se ci sarà una reazione all'attacco subito da parte di Matteo Salvini nei confronti di chi rappresenta un partito che, solo pochi mesi, governava insieme alla sua Lega.

Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!