Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha definito "clandestini" i nuovi Decreti Sicurezza modificati dalla maggioranza il 6 ottobre scorso. Giorgia Meloni si espressa quindi contro la maggioranza, mantenendo la stessa linea dura del capo politico del Carroccio. Pd e Italia viva hanno invece espresso soddisfazione per la vittoria riportata.

Salvini contro i decreti: ‘Li fermeremo’

Matteo Salvini ha già evidenziato di voler indire un referendum contro le modifiche ai decreti Sicurezza apportate dal governo Conte bis. "Non so cosa abbiano da festeggiare" – ha affermato quini il leader della Lega, accusando Pd e M5S di aver solo smantellato i vecchi decreti.

Il leader della Lega ha annunciato l'intenzione di voler procedere ad una raccolta firme con lo scopo di bloccare il prima possibile i nuovi provvedimenti. In un secondo momento, ha poi evidenziato che in Italia c’è "bisogno di qualcuno che" - secondo le parole dello stesso Salvini - "costruisca, che fa [...] non che azzera". Sulle nuove norme ha infine ribadito, come riportato dall’AGI, che con la loro modifica si ritorna "alla mangiatoia sull’immigrazione clandestina", con permessi "regalati" a tutti coloro che sbarcano in Italia.

Il commento di Giorgia Meloni contro i nuovi decreti

Il capo politico di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, ha invece commentato su Facebook le modifiche ai decreti portate avanti dalla maggioranza.

Dal governo è arrivato "un segnale di arrendevolezza ai trafficanti" – ha dichiarato la stessa Meloni, ritenendo che i nuovi decreti Sicurezza porteranno a "un aumento degli sbarchi". La Meloni si è poi espressa esplicitamente contro il Pd e il Movimento Cinque Stelle, responsabili, a detta della leader di Fratelli d'Italia, di voler isolare l'Italia nel contesto europeo per trasformarla nel "campo profughi d'Europa".

Non da meno è stato poi il commento di Forza Italia, il quale, con le parole del suo capogruppo, Mariastella Gelmini, ha espresso la propria contrarietà contro la linea intrapresa dal governo sul tema della sicurezza: "il governo dà al mondo - ha detto l'ex ministra dell'Istruzione - un segnale profondamente sbagliato".

Pd e Italia Viva soddisfatti del risultato raggiunto

Il Partito Democratico ha invece espresso la sua più profonda soddisfazione riguardo al risultato raggiunto. "Tornano accoglienza e integrazione" – ha infatti affermato Graziano Delrio, esponente del PD. Non meno contento è stato infine il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, il quale ha dedicato il risultato a coloro che si domandavano "ma che ci state a fare?", riferendosi dunque a tutti quelli che nutrivano dubbi sul ruolo del suo partito all'interno del governo Conte 2.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Lega
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!