Meglio tardi che mai, mormora qualcuno. Dal prossimo anno #Roma avrà il suo acquario, dato che i problemi tecnici legati alla realizzazione dell'impianto sotto il laghetto dell'Eur sono stati definitivamente risolti. In una nota pubblicata dalla società che si sta occupando di finire l'Aquarium Sea Life della Capitale, si legge che "i visitatori avranno la possibilità di vedere da vicino #Animali del calibro di squali, cavallucci marini, razze e meduse grazie ad un tunnel trasparente che collegherà le varie specie in stanze create appositamente per ricostruire il loro habitat naturale". Si tratta di una buona notizia per Roma, che dopo l'atteso Giubileo 2015 voluto fortemente da Papa Francesco, darà la possibilità a chiunque di avvicinarsi a quegli animali che generalmente si vedono solo in televisione.

Un traguardo, insomma, tanto atteso quanto sudato dalla Città Eterna, che avrà il suo personalissimo acquario senza aver nulla da invidiare a quello più rinomato della città di Genova.

Come sarà il nuovo acquario di Roma

Partiamo dal presupposto che la struttura accoglierà la bellezza di 5mila esemplari appartenenti a 100 specie marine. Non mancheranno imponenti vasche dove far nuotare allegramente questi animali e ci sarà la possibilità di ammirare da vicino anche le mitologiche tartarughe giganti, nonché un museo dedicato principalmente alle mostre che verranno proposte di giorno in giorno. Il costo del biglietto si aggirerà sui 17 euro per gli adulti e sui 13,50 per i più piccoli (fino a 13 anni), ma non mancheranno sconti per studenti e per le persone anziane. All'apertura, inoltre, lo sconto promozionale sarà di 12 euro a biglietto per gli adulti.

I migliori video del giorno

In più, sarà data la possibilità a molti ragazzi di lavorare nello staff del Sea Life. L'azienda ha infatti richiesto l'aiuto di 25 persone per collaborare alla realizzazione dell'opera ed essere inserite nel personale: per sapere come lavorare per l'acquario sarà sufficiente tenere d'occhio il sito ufficiale della struttura (Sea Life Roma Aquarium). #Cultura Roma