'Autista bus accoltellato. E' avvenuto in via Monsignor Arduino Terzi ad Acilia. Un autista alla guida di un bus della linea 03'. E' questo il tweet di ieri sera, venerdì 2 ottobre del 2015, di Stefano Esposito, l’assessore ai Trasporti di Roma Capitale, con cui veniva data notizia dell'ennesimo caso di cronaca relativo ad un'aggressione ai danni dei conducenti dell'Atac. Il conducente del bus, in particolare, è stato raggiunto da due fendenti, ed ha ricevuto pure una gomitata in pieno volto, ma non sarebbe grave. Nell'area di Ostia, in accordo con quanto è stato riportato dal Corriere.it, i colleghi dell'autista dell'Atac per solidarietà hanno deciso di sospendere immediatamente le corse visto che, tra l'altro, quello di ieri sera negli ultimi sette giorni è stato il quarto caso di autisti presi di mira nella Capitale.

Subito dopo il fatto, la polizia ed i carabinieri hanno subito attivato le ricerche per catturare l'aggressore che a quanto pare avrebbe tentato di rubare all'autista il telefono cellulare. 'Utilizzare in maniera diffusa, e quindi anche sulle linee bus a rischio, la vigilanza interna'.

E' stata questa la richiesta formulata mercoledì scorso dall’assessore ai Trasporti del Comune di Roma Stefano Esposito proprio in ragione del preoccupante aumento dei casi di aggressione a Roma di conducenti di mezzi dell'Atac specie sulle linee più a rischio che di norma sono quelle che fanno le fermate in periferia. Una settimana fa, infatti, ben quattro sono stati gli aggressori che hanno malmenato un conducente dell'Atac solo perché l'autista protestando aveva semplicemente chiesto di spostare un'auto in doppia fila che ostruiva il passaggio del bus.

I migliori video del giorno

Poi, lunedì e martedì scorso, altri due casi di cronaca e di aggressione, uno da parte di un romeno di 58 anni, poi arrestato, che aveva chiesto di fermarsi in una zona dove non c'era alcuna fermata, ed un altro in periferia a Ponte di Nona dopo che un uomo aveva addirittura chiesto all'autista di cambiare il percorso. #Twitter #mezzi pubblici #Cronaca Roma