Erano pasate da poco le 11:00 di questa mattina quando un brutto #incidente ha gettato nel caos la zona di piazza Sempione a #Montesacro. Tutto è successo nel giro di pochi istanti, ma le ripercussioni soprattutto sul #traffico sono state di non poco conto.

La dinamica dell'incidente

Ancora non chiara la dinamica dell'urto tra le due vetture, una dei Carabinieri e una Renault Clio che stavano attraversando l'incrocio tra via Maiella, via Gargano e piazza Sempione. Sul posto gli uomini della Polizia Locale del III Gruppo Nomentano stanno cercando di ricostruire l'accaduto per capire se siano stati rispettati i segnali semaforici o se l'auto dei due militari stava procedendo a sirene spiegate.

A riportare le conseguenze peggiori sarebbe stato proprio uno dei due carabinieri in servizio sulla pattuglia. Uno dei due militari infatti sarebbe stato trasportato via in ambulanza dopo che sarebbe rimasto incastrato tra le lamiere dell'abitacolo dell'auto, ma le sue condizioni, secondo le prime testimonianze non sembrerebbero preoccupanti. Sul posto sarebbero arrivate prontamente due ambulanze, con il personale medico che ha provveduto a prestare le prime cure del caso. Una volta immobilizzato e caricato sulla barella il militare è stato portato all'ospedale Pertini, mentre sembrerebbero essere usciti illesi dall'icidente gli altri occupanti delle due vetture.

Traffico in tilt

Di certo a risentire dell'accaduto è stato tutto il traffico in transito su via Nomentana in entrambe le direzioni e lungo viale Adriatico e viale Carnaro.

I migliori video del giorno

Lunghe file e auto bloccate per diversi minuti, prima che la situazione ritornasse fluida. Sul posto gli uomini della Polizia Locale hanno provveduto a svolgere tutti i rilievi del caso e a regolare il passaggio delle macchine. Ripercussioni anche per i mezzi pubblici, specialmente il 90 express, che hanno subito rallentamenti e forti ritardi.

Un incrocio molto pericoloso quello di piazza Sempione che già in passato è stato protagonista di diversi incidenti, causati per lo più dal mancato rispetto del semaforo a tre tempi che regola il traffico della zona. La situazione è tornata alla normalità solo dopo molto tempo.