La cistite è una fastidiosa infiammazione della mucosa vescicale molto comune nelle donne ma meno frequente nell'uomo. La causa di questo tipo di infezione sono dei particolari batteri quali, per esempio, l'Escherichia coli (il più frequente), l'Enterococcus foecalis, il Proteus vulgaris, il Klebsiella. La trasmissione di tali batteri all'uretra e poi alla vescica avviene normalmente a causa della vicinanza dell'ano.

I sintomi della cistite sono ben noti: dolore e bruciore durante la minzione, crescente stimolo a urinare e frequente minzione (sebbene vengano prodotte piccole quantità di urina), mal di schiena all'altezza dei lombi e mal di pancia all'altezza della vescica, urina torbida che emana cattivo odore, talvolta febbre e lievi perdite di sangue.

Le cause più frequenti di infezione vanno ricercate nelle nostre cattive abitudini, che possiamo pertanto facilmente modificare:

  • sistema immunitario debilitato a causa di una terapia antibiotica;
  • cattiva alimentazione;
  • stress e affaticamento fisico e mentale;
  • igiene intima scarsa o eccessiva;
  • cattivo uso degli assorbenti interni;
  • biancheria intima e pantaloni troppo aderenti;
  • uso del diaframma o di creme spermicide;
  • utilizzo del catetere;
  • rapporti sessuali;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • calcolo o tumori nella vescica;
  • malformazioni dell'apparato urinario;
  • diverticoli;
  • ipertrofia prostatica;
  • diabete.

Ecco di conseguenza i metodi di prevenzione più efficaci contro la cistite:

  • bere molta acqua lontano dai pasti;
  • urinare frequentemente e non trattenere l'urina;
  • adottare una dieta sana ed equilibrata (evitare tè, caffè, alcolici, cibi speziati e salati, formaggi stagionati, zuccheri, cioccolato, cibi ricchi di conservanti);
  • indossare indumenti comodi;
  • cambiare subito il costume bagnato;
  • usare biancheria intima bianca di cotone;
  • evitare detergenti intimi aggressivi, lavaggi troppo frequenti e lavande interne;
  • in caso di stitichezza assumere periodicamente fermenti lattici;
  • praticare regolare esercizio fisico.

Per quanto riguarda le terapie, in Italia la più comune consiste nella prescrizione dell'antibiotico Monuril.

Tuttavia ci sono cure naturali di comprovata efficacia che permettono di evitare l'uso frequente di antibiotici e soprattutto diminuiscono le recidive.

I due rimedi fitoterapici più importanti, che possono essere somministrati anche ai bambini, sono il Cranberry o Mirtillo Americano (Vaccinium macrocarpon) e e l'Uva Ursina (Arctostaphylos uva-ursi): il primo impedisce ai batteri di aderire alle pareti delle vie urinarie, il secondo svolge una potente azione antibatterica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Altre piante utili per la cura della cistite sono: Pilosella (diuretica, antisettica, antinfiammatoria sulla mucosa vescicale); Gramigna e Orthosipon (azione diuretica e facilitazione nell'eliminazione delle scorie); Solidago virgo aurea (azione antinfiammatoria, utile in caso di renella); Stigmi di mais, camomilla, malva, ginepro, erica, equiseto (azione diuretica, antinfiammatoria, sedativa). 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto