L'autunno è alle porte e con l'arrivo del freddo è d'obbligo prepararsi ad affrontare nel migliore dei modi la consueta influenza stagionale. Vediamo insieme quali sono i sintomi dell'influenza 2015/2016 ed i consigli del Ministero della Salute per prevenirla e curarla.

Influenza 2015/2016: i sintomi

I sintomi dell'influenza sono soprattutto quelli da raffreddamento: mal di testa, raffreddore, dolori muscolari e innalzamento della temperatura corporea. Possono comparire anche tosse e mal di gola.

L'influenza può colpire anche il sistema gastrointestinale, provocando nausea, vomito o diarrea.

Prevenzione:

Il Ministero della Salute ha diramato alcune linee guida da seguire per ridurre il rischio di essere contagiati dall'influenza.

Si tratta di alcune essenziali norme igieniche, come il lavarsi spesso le mani, il coprirsi naso e bocca quando si tossisce o si starnutisce. Il Ministero, inoltre, consiglia ai soggetti colpiti da influenza di restare a casa, in modo da non portare in giro il virus.

Sul fronte della prevenzione, è bene ricordare alcuni preziosi alimenti che possono contrastare l'insorgere dell'influenza, come aglio e cipolla, che hanno note proprietà antisettiche. Assumere frutta e verdura a volontà migliora le capacità di risposta dell'organismo e rinforza il sistema immunitario.

Rimedi

Con l'arrivo del primo freddo, il Ministero della Salute consiglia il vaccino antinfluenzale a tutti i soggetti a rischio: personale sanitario, donne al secondo e terzo mese di gravidanza, anziani sopra i 65 anni d'età e tutti coloro che presentano patologie a carico del sistema respiratorio, cardiocircolatorio o che sono affette dal diabete.

Ai primi sintomi consigliamo di rivolgersi al proprio medico di base, in modo che possa consigliare la cura più adatta in base anche al vostro personale stato di salute.

Restano validi alcuni vecchi rimedi, come per esempio il brodo caldo. Il miele, infine, può essere utilizzato per contrastare il mal di gola ed è un ottimo antidoto contro i batteri delle vie respiratorie.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!