È appena stata diffusa la notizia di un nuovo caso di meningite registrato all'Università degli Studi di Salerno. Tra gli studenti ed i docenti è dilagato il panico, durato diverse ore, in cui si è cercato di ripercorrere spostamenti e corsi frequentati nella scorsa settimana. Dopo alcuni comunicati della ASL la situazione è stata riportata sotto controllo, anche se la paura non si è ancora estinta.

Diversi avvisi e comunicazioni in data 6 aprile

L'ateneo, in collaborazione con la ASL di Salerno, quella di Avellino e le AASSLL Napoli 1 e Napoli 2 hanno inviato un primo avviso nella prima serata di giovedì 6 aprile, indicando che, una studentessa che frequentava un corso di studi del curriculum relativo al Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale era stata ricoverata all'Ospedale di Napoli 'D.

Cotugno'. Al momento non vi erano particolari preoccupazioni o rischi, pertanto si allertava solamente l'utenza universitaria.

Intorno alle 20:00 una comunicazione ufficiale della ASL confermava il caso di meningite. Immediatamente ci si è messi alla ricerca di studenti, docenti, amici e personale universitario che poteva essere entrato in contatto con la ragazza, in modo da potergli prescrivere la più adatta profilassi antibiotica.

Ggli spostamenti e le aule frequentate dalla studentessa

Sono stati riferiti i movimenti effettuati negli ultimi giorni dalla studentessa, la quale frequenta il terzo anno del corso di laurea triennale in Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo.

Aveva frequentato dal 27 marzo al giorno 5 aprile 2017 diversi corsi nell'ateneo di Fisciano, tra i quali quello di storia dell'Arte Contemporanea ed un Laboratorio di Storia dell'Arte nelle aule 11, 16 e 20.

Inoltre il 31 marzo ha preso parte ad una gita con i professori ed i compagni universitari in diversi musei salernitani, tra i quali il Museo Diocesano, la Pinacoteca Provinciale, il Duomo e la Cripta, la Chiesa di San Giorgio, la Chiesa del Crocifisso e la Chiesa dell'Annunziata.

Il 3 aprile si è recata nell'aula di informatica posta nella biblioteca umanistica di Ateneo.

Per il momento non si hanno ulteriori notizie riguardo lo stato di salute della ragazza di 21 anni, originaria della provincia di Avellino e ricoverata da ieri pomeriggio. L'Università di Salerno ha immediatamente diffuso gli avvisi della ASL, dove si consiglia a tutti coloro che sono stati presenti nei luoghi sopra elencati, in quei giorni, di recarsi o contattare immediatamente il proprio medico di famiglia per farsi prescrivere la profilassi antibiotica più adatta, in modo da prevenire rischi.

Per il momento si consiglia di non farsi prendere dal panico e non assumere farmaci senza la giusta prescrizione.

Segui la nostra pagina Facebook!