Dopo in lunga discussione politica ma anche mediatica e scientifica viene approvato il dal Consiglio dei Ministri decreto vaccini, passa la linea del Ministro del'Istruzione Fedeli a discapito della proposta del Ministro della Salute Lorenzin che prevedeva vaccini obbligatori per le scuole anche medie inferiori e superiori

Invece la proposta approvata della Fedeli prevede che in Italia i bambini da 0 a 6 anni senza vaccinazioni non potranno essere iscritti nei ai nidi e alle scuole materne; obbligatori anche nelle scuole elementari ma in questo caso la violazione della nuova norme prevede solo una sanzione che va dai 500 euro ai 7500 euro e non prevede la non iscrizione alla scuola de'obbligo.

Finora i seguenti vaccini erano solo raccomandati invece adesso diventano obbligatori per l'iscrizione alla scuola :polio,difterite,epatite b,tetano,varicella,rosolia,parotite,morbillo,pertosse,emofilo b e meningococco b e c; quindi parliamo di ben 12 vaccini obbligatori. Dopo i 6 sarà la scuola ad avvertire l'ASL 'eventuale presenza di bambini senza vaccinazioni, a questo punto sarà 'ASL che avvertirà le famiglie che avranno qualche giorno per mettersi in regola ed evitare le sanzioni pecuniarie

Le eventuali esenzioni

Le vaccinazioni obbligatorie possono essere omesse solo in caso di accertato pericolo per la salute del bambino in relazioni a particolari condizioni ciniche accertate da un medico di chirurgia generale o da un pediatra oppure nel caso che un bambino già abbia avuto le patologie indicate

Le reazioni del mondo medico

L'obbligatorietà dei vaccini è stata accolta in modo molto positivo dalla maggior parte della classe medica italiana che da tempo erano preoccupati del calo delle vaccinazioni in Italia; secondo loro la vaccinazione è la miglior pratica sanitaria che permette di salvare migliaia di vite ogni anno

Ne'ultimo anno il Ministero della Salute aveva espresso forti preoccupazioni sul calo delle vaccinazioni sopratutto per contrastare a malattia del morbillo che può essere una causa di malattie molto più pericolose come la polmonite o encefalite o anche malattie meno pericolose ma comunque dannose come l'otite

E' da par presente che non esiste nessuna correlazione tra vaccini e autismo:infatti mai nessuna ricerca medica/scientifica ha messo in relazione la nascita dell'autismo con la pratica della vaccinazione

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto