Novak Djokovic conquista anche il torneo di Parigi Bercy e continua la sua imbattibilità che perdura dal giorno della sconfitta in finale dello US Open. Un autunno finora perfettoper il serbo che veniva dalla doppia vittoria sul cemento cinese, a Pechino e aShangai. Il ritorno in Europa e il cambio di superficie non hanno creatoproblemi al n. 2 del mondo, che è arrivato in finale lasciando per stradaqualche set, ma dando sempre dimostrazione della solidità di gioco che hacontraddistinto i suoi due anni d'oro, il 2011 e il 2012.

Il suo avversario infinale David Ferrer, si è presentato, benché fosse n. 3 al mondo, come la rivelazione del torneo battendo insemifinale la sua bestia nera, Rafael Nadal, il n.1 del ranking. L'esito dellasemifinale tutta spagnola è stato clamoroso se pensiamo che quest'edizione diParigi-Bercy ha rispettato rispettato perfettamente le gerarchie delleclassifiche mondiali, dopo che ai quarti sono arrivate tutte le prime ottoteste di serie e alle semifinali le prime quattro.

Il livello di gioco talmentealto raggiunto da Ferrer ha annichilito Nadal e ha anche reso incerte leprevisioni di questa finale.

Ferrer è anche il detentore del torneo e sta avendonel 2013 la sua migliore stagione della carriera.

In finale David Ferrer ha continuato a mostrare il giocorapido e tatticamente intelligente fatto vedere il giorno prima e il suoblasonato avversario è andato sotto di un break nel primo set. Sul 5-3 perFerrer, però, lo spagnolo viene sovrastato dal serbo che inizia a farsi piùpropositivo, continuando a sbagliare quasi nulla.

Un tremendo parziale di 16punti a 2 regala il primo set 7-5 a Djokovic.

Il secondo set è quasi una fotocopia con Ferrerche scappa un break avanti e Djokovic che prima si deconcentra e poi inizia adare segni di nervosismo, ma sul 5-4 e servizio per lo spagnolo, il serborialza il livello del suo gioco e fa il contro break. A questo punto è ancheFerrer a dare una mano all'avversario, crollando mentalmente e regalando unaltro break sul 6-5 a sfavore.

Per Novak Djokovic è la sua 40esima vittoria di un torneo ela 16esima di un Master 1000. La prossima settimana avrà la possibilità ditornare n. 1 delle classifiche ATP, se al BNP Paribas Master, l'ultimo torneoATP dell'anno, dovesse vincere e Rafael Nadal non arrivasse in semifinale.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!