Una partita senza storia

Mentre Civitanova ha chiuso i giochi in settimana eliminando in Gara 4 la Azimut Modena fuori casa, la Sir e la Diatec si sono incontrate ieri a Trento per la gara dentro o fuori, essendo sul 2 a 2 dopo i precedenti 4 incontri.Gara 4 era stata a senso unico, Trento non era mai entrata in gara e la Sir aveva pareggiato agevolmente la serie.Ieri le sorti si sono rovesciate, con una Diatec galvanizzata dal pubblico di casa che ha permesso loro di raggiungere, con la meritata ed indiscutibile vittoria di ieri, le 23 gare in casa senza sconfitte.

Pubblicità
Pubblicità

La Sir non è praticamente mai scesa in campo, commettendo errori grossolani legati di certo alla mancanza di concentrazione. Svarioni difensivi, moltissimi errori in battuta, e dall'altra parte della rete una Diatec che non faceva passare nessun attacco dei martelli umbri, che hanno chiuso il match con delle percentuali realizzative davvero basse per i loro standard. La Diatec invece non ha sbagliato quasi nulla, forte di un Giannelli come sempre magico in regia che ha messo a segno anche sei muri vincenti, il capitano Filippo Lanza che non era così in forma dalla semifinale azzurra contro gli Stati Uniti alle Olimpiadi di Rio, vero e proprio trascinatore.

Pubblicità

Anche il resto della squadra, compatto, ha contribuito a portare a casa una vittoria meritatissima, e a far approdare in finale dopo una stagione a vuoto la squadra allenata da Lorenzetti. Enorme la felicità del tecnico che a fine partita si è lasciato andare a divertenti siparietti con i tifosi ed a tante lacrime di gioia.

I prossimi match

La finale avrà inizio martedì 25 aprile con diretta a partire dalle ore 18 su Rai sport.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Champions League Pallavolo

Civitanova, allenata ancora per poco da Chicco Blengini che ha annunciato di volersi dedicare soltanto alla Nazionale, si trova impegnata però anche sul fronte Champions: il 29 aprile infatti si troverà a dover affrontare proprio la SIR in semifinale, e si troverà davanti una squadra di certo affamata di vittoria visto il non felice esito in SuperLega. Trento invece ha la mente libera di concentrarsi sulla preparazione di queste gare che la attendono avendo già concluso gli impegni europei con una medaglia d'argento che ancora brucia avendo perso contro i francesi del Tours tramite il diabolico meccanismo del Golden Set (simile al golden goal nel calcio).

Sarà quindi un finale di stagione incandescente per le squadre italiane, sia per quanto riguarda il campionato nazionale che per gli impegni sul fronte europeo, il tutto in preparazione alla World League 2017 per la quale Blengini ha già fatto avere la lista dei convocati all'inizio della scorsa settimana.

Donne in prima linea

Il parquet è caldo anche per il volley femminile, che con la vincente Imoco Conegliano sta disputando la final Four di Champions al Palaverde di Treviso.La finalissima si giocherà oggi, e vedrà la squadra delle Pantere giocare per la vittoria dopo aver battuto ieri la DInamo Mosca 3 a 1 dopo un appassionante match contro una compagine che non ha reso la vita facile alle giocatrici di casa.

Pubblicità

L'altra finalista è la Vakifbank di Istanbul.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto