Appena tornato da un Giro d’Italia [VIDEO] in cui è stato protagonista di numerose fughe, Davide Ballerini è incappato in una brutta disavventura, purtroppo comune a tanti ciclisti di tutti i livelli. Mentre si stava allenando a Como il corridore della Androni – Sidermec è stato investito da una macchina. La paura dei primi momenti successivi all’incidente, quando le condizioni di Ballerini sembravano molto serie, si è fortunatamente stemperata più tardi, con le notizie confortanti arrivate dall’ospedale.

Ciclismo, ferite lievi per Ballerini

Davide Ballerini si è fatto notare per la sua aggressività al Giro d’Italia, mettendosi in grande evidenza e richiamando anche l’attenzione di diverse squadre World Tour che potrebbero ingaggiarlo in vista del 2019.

Il corridore della Androni ha conquistato la classifica dei traguardi volanti e quella della combattività nella corsa rosa, oltre al terzo posto in quella a punti vinta da Viviani. [VIDEO]

Alla ripresa degli allenamenti dopo le fatiche del Giro, Ballerini è rimasto coinvolto in un incidente stradale. Ieri, giovedì 31 maggio, il corridore della Androni è stato investito da un’Audi mentre stava tornando a casa al termine di una sessione di allenamento. L’incidente è avvenuto a Como e le dinamiche che hanno portato all’impatto non ancora state del tutto chiarite, anche se si parla di un'inversione a U effettuata dal conducente della macchina.

Le condizioni del corridore sono apparse piuttosto serie in un primo momento, ma per fortuna gli accertamenti ospedalieri hanno escluso fratture. Davide Ballerini ha riportato una brutta ferita al mento e qualche contusione, ma nessun danno davvero grave e dopo alcune ore in osservazione ha potuto lasciare l’ospedale.

La beffa della multa

La vicenda non si è però conclusa così. A Davide Ballerini è stata infatti comminata una multa di 25 euro. Il motivo è che nel punto in cui si è verificato l’incidente la strada è affiancata da una pista ciclabile. Il codice della strada obbliga chi pedala ad usare le piste quando sono presenti al fianco delle strade. La norma non viene applicata frequentemente, ma acquisisce più forza in caso di incidente stradale, come nell’episodio in cui è rimasto coinvolto Ballerini. Il corridore sarebbe dunque stato tenuto a transitare sulla pista ciclabile e non sulla carreggiata, anche se si parla di un atleta professionista in allenamento. Come si suol dire, oltre al danno anche la beffa per l’atleta della Androni Sidermec.