Si chiuderà a Roma la serie di test match [VIDEO] per l’Italia del Rugby. Il trittico verrà archiviato allo Stadio Olimpico sabato 24 novembre 2018 contro la Nuova Zelanda. Il match degli Azzurri contro gli All Blacks avrà inizio alle ore 15.00. Gli appassionati della palla ovale potranno seguire l’incontro in diretta tv su DMAX, oltre che su DPLAY in streaming gratis.

Ci sarà una grande cornice di pubblico per questa sfida, che vedrà arrivare a Roma i campioni del mondo in carica.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Sport invernali

I biglietti disponibili non sono ancora molti. Ultimi posti per il settore Ovest dei Distinti Sud e Nord, così come per la Tribuna Tevere, anche settore Top, e la Tribuna Monte Mario Top.

Riguardo alle altre zone dello Stadio Olimpico, invece, rimane maggior disponibilità, seppur bassa. I prezzi dei biglietti vanno da un minimo di 24 €, fino ad un massimo di 90 €. L’acquisto è possibile effettuarlo online sul portale di TicketOne.it. Nell’attesa di scoprire cosa accadrà in campo tra Italia e Nuova Zelanda, vediamo qual è il bilancio degli Azzurri contro gli All Blacks.

Azzurri mai vittoriosi contro gli All Blacks

L’Italia è reduce dalla sconfitta contro l’Australia [VIDEO] per 7-26. Gli Azzurri sono stati battuti a Padova la settimana scorsa. Dopo aver chiuso la prima frazione di gioco sullo 0-14, a causa delle due mete messe a segno da Samu Kerevi, con trasformazioni di Matt Toomua, i ragazzi del ct Conor O’Shea hanno incassato la terza meta da parte di Taniela Tupou nei primi minuti della ripresa.

Solo a quel punto c’è stata una reazione da parte degli Azzurri, con la meta di Mattia Bellini, con trasformazione messa a segno da Tommaso Allan. Nel finale l’Australia ha arrotondato il risultato con la meta di Will Genia, che poi non ha visto realizzare il calcio piazzato dal suo compagno.

L’asticella per l’Italia si alzerà ancora nel match contro la Nuova Zelanda. I campioni del mondo hanno sempre vinto nei match disputati fino ad oggi. L’ultimo incrocio risale al 2016, quando finì con uno straripante 10-68. Non ci fu storia in quella gara, che evidenziò la troppa differenza tra gli Azzurri e gli All Blacks. Tra i marcatori della nazionale italiana ci furono Carlo Canna, che mise a segno un calcio piazzato nei minuti iniziali, Tommaso Boni, autore dell’unica meta, e Tommaso Allan, che trasformò il calcio piazzato. Grande protagonista di quel match fu Aaron Crude, non solo perfetto sui calci piazzati, ma anche sempre al centro delle fasi di gioco.

Dando uno sguardo alle statistiche, c’è da segnalare la sconfitta con il maggior numero di punti incassati proprio contro la Nuova Zelanda. Nel 1999 finì 101-3 al McAlpine Stadium di Huddersfield. Da allora l’Italia è cresciuta notevolmente, anche se il divario tecnico è ancora ampio. Difficile assistere ad una vittoria nell’ultimo test match in programma, ma per lo meno si spera in una partita con risultato contenuto.