Annuncio
Annuncio

Fernando Gaviria e Peter Sagan sono due delle stelle più brillanti del Ciclismo attuale. Oltre al talento da campioni veri il colombiano e lo slovacco hanno molto altro in comune, a partire da una voglia di vivere il ciclismo non solo all’insegna del sacrificio continuo, ed hanno stretto una sincera amicizia. Sagan ha passato una bella vacanza in Colombia con il velocista della UAE, e spesso i due si ritrovano per allenarsi assieme sulle strade attorno a Monaco, dove entrambi risiedono.

Gaviria: ‘Negli sprint non ci sono amici’

L’amicizia con Peter Sagan ha dato probabilmente una piccola mano a Fernando Gaviria nella tappa d’apertura della Vuelta San Juan. I due si erano parlati prima della corsa e il colombiano sapeva già che l’amico – rivale non avrebbe sprintato per sé ma aiutato il compagno di squadra Sam Bennett.

Annuncio

Così nelle concitate fasi finali della corsa Gaviria non si è fatto ingannare dalle mosse premature dell’ex Campione del Mondo ed ha atteso con calma il momento giusto per lanciare la sua volata ed andare a vincere.

Ma a parte in questa particolare occasione lo stretto rapporto tra i due campioni non influisce sulle loro corse e sui loro sprint. “Peter e io siamo buoni amici, ma negli sprint non ci sono amici, si pensa solo a vincere” ha dichiarato Gaviria al giornale Marca. “Essere suo amico non è un problema in gara, non siamo compagni, se hai la possibilità di vincere lo fai, i nostri interessi sono diversi” ha aggiunto il campione della UAE Emirates.

Le sei bottiglie di champagne del Tour

Quello che più unisce Fernando Gaviria e Peter Sagan è la voglia di smarcarsi dall’immagine classica della vita del ciclista, fatta unicamente di sacrifici e allenamenti.

Annuncio

“Noi condividiamo la stessa ideologia che è quella di godersi la vita anche essendo dei ciclisti e approfittiamo di questi momenti per parlare di tutto tranne che di ciclismo” ha spiegato il corridore colombiano, che con lo slovacco condivide anche il manager, Giovanni Lombardi.

Durante la pausa agonistica i due ciclisti hanno passato una settimana di vacanza insieme in Colombia: “Fernando ha impiegato il suo tempo per organizzare il viaggio, io e i miei amici ci siamo divertiti molto” ha raccontato Sagan. “Volevo conoscere la Colombia e dopo Medellin siamo andati in spiaggia a Cartagena” ha aggiunto il vincitore della Roubaix che ha raccontato un curioso episodio risalente all’ultimo Tour de France.

Annuncio

“Abbiamo detto che chiunque avrebbe vinto una tappa avrebbe comprato una bottiglia di champagne Dom Perignon e alla fine ne abbiamo comprate sei. Certo, lo abbiamo bevuto, non era per guardarlo. Ne abbiamo bevuto un po' in Colombia e ho tenuto le altre bottiglie per quando lui è tornato a Monaco” ha ricordato Sagan.