La Spal esonera il suo allenatore Leonardo Semplici e si affiderà, con ogni probabilità, a Gigi Di Biagio. Questa è la decisione maturata nella notte da parte della società biancazzurra che cerca in questo modo di dare una svolta disperata ad una stagione nata male e continuata peggio. La Spal è all'ultimo posto in classifica in Serie A, a sette punti da quel Lecce che al momento è nell'ultima posizione utile per rimanere nella massima serie. E il prossimo avversario della Spal è proprio quel Lecce al quale i biancazzurri andranno a fare visita nella sfida in programma sabato 15 febbraio alle 15:00 allo stadio via del Mare.

"La Spal comunica di avere sollevato dall'incarico di responsabile della prima squadra biancazzurra mister Leonardo Semplici". Questa la nota ufficiale del club delle 11:17 di lunedì 10 febbraio.

Semplici paga molto oltre i suoi demeriti

La stratosferica storia di mister Leonardo Semplici alla guida della Spal termina nel modo più brutto. Paga molto oltre i suoi demeriti per una stagione nata male con un mercato estivo non sufficiente che gli ha dato in mano una squadra qualitativamente non all'altezza della serie A e nettamente inferiore alle precedenti.

E un mercato di gennaio nel quale sono arrivati alcuni giocatori che potranno dare un contributo ma che non è stato sicuramente in linea con le aspettative e le necessità di una squadra che deve risalire.

Sembra ormai una mossa quasi disperata visto che ci si trova a meno sette dalla quota salvezza. E ora sembra ci sia un Everest da dovere scalare. A provarci sarà con ogni probabilità Gigi Di Biagio, ex selezionatore della nazionale Italiana Under 21.

L'ex centrocampista di Inter e Roma, tra le varie squadre, è reduce da sei anni in Federazione come selezionatore e sarà alla prima esperienza in un club professionistico. Di Biagio firmerebbe un contratto fino a giugno 2020 con rinnovo automatico in caso di raggiungimento della salvezza.

Si chiude la stagione più felice del calcio a Ferrara degli ultimi 50 anni

Leonardo Semplici sarà ricordato sempre nella storia della Spal come l'allenatore che ha portato la squadra dalla Lega Pro alla Serie A.

Era l'allenatore che ha fatto vivere a Ferrara un sogno, ovviamente insieme alla famiglia Colombarini e al presidente Walter Mattioli. Il tecnico che ha portato a giocare la Spal da Pontedera e Santarcangelo all'Olimpico, a San Siro, al San Paolo, all'Allianz Stadium. Un sogno per tutta Ferrara sportiva. Un mister che dal suo arrivo ha effettuato al primo anno una rimonta straordinaria che ha portato la Spal quasi a sfiorare i play off; al secondo anno è arrivata la promozione dalla Lega Pro alla serie B, al terzo la promozione dalla B alla A e poi due salvezze consecutive in massima serie. Fino a questa stagione disgraziata e sfortunata.

Col senno di poi avrebbe fatto meglio a salutare da vincitore l'estate scorsa, non ci sarebbe stato un epilogo così triste. Ora toccherà quasi sicuramente a Gigi Di Biagio provare a fare l'impresa disperata di portare in salvo la nave biancazzurra.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!