È al velodromo di Berlino, da mercoledì 26 febbraio a domenica 1° marzo, che si assegnano i titoli dei Mondiali di Ciclismo su pista. La rassegna iridata sarà anche l’ultima occasione per definire i ranking che determinano le qualificazioni alle Olimpiadi di Tokyo. L’Italia arriverà nel velodromo tedesco con grandi ambizioni nelle gare di inseguimento e nelle prove endurance, schierando i big del nostro ciclismo come il Campione Olimpico Elia Viviani e il tre volte iridato e primatista mondiale Filippo Ganna.

Mondiali di ciclismo con vista sulle Olimpiadi

I Mondiali di ciclismo su pista di Berlino rappresentano un appuntamento doppiamente importante nell’anno olimpico. Oltre ad assegnare le maglie iridate, la rassegna tedesca offre l’ultima occasione per conquistare punti e scalare il ranking che definisce i posti per partecipare a Tokyo 2020. L’Italia ha una posizione ormai ben consolidata nella classifica dell’inseguimento a squadre sia maschile che femminile, punto nevralgico per capire quanti atleti potrà portare ogni nazione alle Olimpiadi.

Sia tra gli uomini che tra le donne gli azzurri occupano la quinta posizione, un piazzamento che appare al riparo da ogni rischio visto che le prime otto saranno qualificate automaticamente per i Giochi. Queste otto nazioni potranno schierarsi al via anche delle gare olimpiche del madison e dell’omnium, e l’Italia appare ormai certa di essere in questo gruppo sia nelle gare maschili che femminili.

Per le gare di velocità e keirin invece la situazione azzurra è ormai compromessa in prospettiva olimpica, perdurando la lunga crisi da cui il settore non mostra grandi segni di ripresa.

Per Viviani un programma soft

L’Italia si presenta a questi Mondiali di ciclismo su pista con ambizioni in molte gare. Elia Viviani si concentrerà su omnium e madison, quest’ultima in coppia con Consonni, lasciando da parte l’inseguimento a squadre.

“Sarà un Mondiale soft per me, voglio che la rassegna iridata incida il meno possibile sulla stagione su strada, quindi farò le specialità di gruppo” - ha spiegato il Campione Olimpico.

Grandi aspettative ci sono anche su Filippo Ganna, tre volte iridato dell’inseguimento individuale e poderosa locomotiva del quartetto, anch’esso da medaglia.

Nel settore femminile occhi puntati sul quartetto dell’inseguimento e su Letizia Paternoster, impegnata nell’omnium e nella madison in coppia con Elisa Balsamo o Maria Giulia Confalonieri.

Tutti gli azzurri dei Mondiali di ciclismo di Berlino

Donne:

  • Martina Alzini
  • Elisa Balsamo
  • Rachele Barbieri
  • Elena Bissolati
  • Marta Cavalli
  • Maria Giulia Confalonieri
  • Simona Frapporti
  • Martina Fidanza
  • Vittoria Guazzini
  • Letizia Paternoster
  • Silvia Valsecchi
  • Miriam Vece

Uomini:

  • Francesco Ceci
  • Simone Consonni
  • Filippo Ganna
  • Francesco Lamon
  • Jonathan Milan
  • Stefano Moro
  • Davide Plebani
  • Michele Scartezzini
  • Elia Viviani.

Mondiali su pista, il programma delle finali

I Mondiali di ciclismo su pista di Berlino saranno trasmessi sia dalla Rai che da Eurosport con dirette e differite in tv, mentre lo streaming su Rai Play ed Eurosport Player sarà sempre in diretta.

Mercoledì 26 febbraio dalle 18.30: scratch donne, team sprint uomini e donne. Diretta tv su Eurosport, differita Rai Sport dalle 24.15.

Giovedì 27 febbraio dalle 18.30: inseguimento a squadre uomini e donne, scratch uomini, keirin uomini. Diretta tv su Eurosport e Rai Sport.

Venerdì 28 febbraio dalle 18.30: corsa a punti uomini, km uomini, inseguimento individuale uomini, omnium donne, sprint donne. Diretta tv su Eurosport e Rai Sport.

Sabato 29 febbraio dalle 16.30: 500m donne, madison donne, inseguimento individuale donne, omnium uomini. Diretta tv su Eurosport, differita Rai Sport 24.30.

Domenica 1° marzo dalle 14: corsa a punti donne, madison uomini, keirin donne, sprint uomini.

Differita tv su Eurosport dalle 18, su Rai Sport dalle 22.45.

Segui la nostra pagina Facebook!