Sconfitto senza neanche poter lottare fino in fondo sul traguardo di ieri di Tanunda, Caleb Ewan si è prontamente preso una bella rivincita nella seconda tappa del Tour Down Under che ha portato il gruppo a Stirling. Su un traguardo in leggera - ma costante - salita, il velocista della Lotto Soudal ha fatto valere il suo peso piuma e la sua straordinaria reattività. Ewan ha fatto sfogare Impey e Haas, partiti molto presto nel loro sprint, per poi passare tutti a doppia velocità nel finale.

La corsa è stata segnata da alcune cadute ed in una di queste, poco prima dell’ultimo chilometro, è rimasto coinvolto anche Elia Viviani che per fortuna ne è uscito senza fratture.

Down Under, Rosskopf a caccia di Gpm

La seconda tappa del Tour Down Under offriva un interessante finale con gli ultimi due chilometri in salita al 3-4%, un terreno di sfida a metà strada tra i velocisti e gli scattisti. Nelle fasi iniziali è partito all’attacco Joey Rosskopf (CCC), già in fuga ieri e determinato a prendersi tutti i punti dei Gpm per conquistare questa classifica secondaria. All’americano si sono poi uniti anche Samuel Jenner (UniSa Australia), Omer Goldstein (Israel) e Laurens De Vreese (Astana).

Rosskopf è riuscito nel suo intento di passare primo ai Gpm che punteggiavano la prima parte del percorso, poi De Vreese ha cercato di andarsene da solo sull’incalzare del gruppo. Il tentativo del belga non ha però impensierito il plotone, che è andato a prenderlo preparandosi così al gran finale.

Viviani a terra, Ewan vola al successo

Poco prima dell’ultimo chilometro in gruppo si è purtroppo verificata una caduta di massa.

Tra gli altri sono rimasti coinvolti anche Andrè Greipel (Israel), Simon Yates (Mitchelton) e Elia Viviani (Cofidis), tra i più malconci. Il Campione d’Europa è riuscito a ripartire e a tagliare il traguardo dopo diversi minuti, ed è stato sottoposto poi agli accertamenti del caso che hanno scongiurato fratture, anche se il veronese è molto dolorante ad un ginocchio. Nelle prossime ore il corridore e la squadra decideranno se fermarsi qui o ripartire domani per la terza tappa.

La corsa è andata avanti con il previsto sprint ridotto a qualche decina di uomini. La Deceuninck ha provato a lanciare Sam Bennett ma il vincitore della tappa di ieri non è riuscito a sprigionare una buona volata. Si sono lanciati bene Daryl Impey (Mitchelton) e Nathan Haas (Cofidis), ma nelle ultime battute Caleb Ewan (Lotto Soudal) è rinvenuto a velocità doppia sfruttando il suo spunto da sprinter puro.

L’australiano è andato a vincere su Impey e Haas, che hanno conquistato abbuoni preziosi in prospettiva classifica finale di questo Tour Down Under. Da segnalare il buon quinto posto di Felline (Astana) davanti a Vendrame (AG2R).

In classifica generale Caleb Ewan prende la testa con lo stesso tempo di Bennett, con Impey a 1’’, mentre gli altri favoriti come Porte e Dennis sono a 10’’ non avendo conquistato nessun abbuono.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!