Dopo giorni di riflessioni, incontri e attese è arrivato il comunicato definitivo di RCS Sport a sancire l’annullamento della Strade Bianche, sia per quanto riguarda le corse professionistiche maschili e femminili che erano in calendario per sabato 7 marzo che per la Granfondo ciclo amatoriale del giorno successivo. La due giorni di grande Ciclismo in terra toscana è stata cancellata dopo l’approvazione del Decreto del Presidente del Consiglio con le misure da adottare per contenere l’emergenza sanitaria.

Il Decreto vieta le manifestazioni sportive fino al 3 aprile, lasciando la possibilità di farle svolgere solo senza pubblico, un’opzione che consentirà al campionato di calcio di andare avanti, ma che è difficilmente realizzabile in uno sport come il ciclismo.

‘Non ci sono le condizioni’

L’annullamento della Strade Bianche era nell’aria già nei giorni scorsi, sia per il Decreto governativo che per la contrarietà allo svolgimento della corsa espressa da molte squadre. Diversi team World Tour avevano già dato forfait sia alla corsa senese che alle altre gare che si svolgeranno nelle prossime settimane, come Tirreno Adriatico e Milano Sanremo, il cui destino resta in forte dubbio.

RCS Sport ha tentato di coniugare le direttive del Decreto con la volontà di far svolgere la Strade Bianche, ma non è stato possibile arrivare ad una soluzione. La decisione di annullare la corsa è arrivata nella tarda mattinata di oggi dopo un incontro tra la società organizzatrice, il Prefetto e il Sindaco di Siena. “Non esistono le condizioni per garantire quanto previsto dal Decreto” si legge nel comunicato emesso da RCS al termine dell’incontro per ufficializzare l‘annullamento della Strade Bianche in tutte le sue versioni, maschile, femminile e amatoriale.

Strade Bianche solo rinviata

Per la corsa senese potrebbe però trattarsi solo di un rinvio. La classica degli sterrati potrebbe essere recuperata nei prossimi mesi, come aveva annunciato già ieri il Direttore del Giro d’Italia e degli altri eventi di ciclismo di RCS Sport, Mauro Vegni.

Al termine dell'incontro odierno il sindaco di Siena, Luigi De Mossi, ha confermato la volontà di recuperare la corsa: “Siamo convinti che l’evento sia solo rinviato e non completamente cancellato” ha dichiarato.

RCS ha già annunciato che si muoverà attraverso la Federazione Ciclistica Italiana per chiedere una nuova data all’Uci in cui far svolgere la Strade Bianche maschile e femminile. Vegni ha fatto riferimento ad un possibile recupero a giugno, dopo il Giro d’Italia, o anche a settembre. Intanto nei prossimi giorni sono attese novità sul fronte Tirreno – Adriatico e Milano – Sanremo, le altre due gare organizzate da RCS in questo mese di marzo che potrebbero seguire il destino della Strade Bianche.

Segui la nostra pagina Facebook!