L’obiettivo della quinta vittoria da record al Tour de France sembrava irrimediabilmente compromesso per Chris Froome dopo la terribile caduta dello scorso anno al Giro del Delfinato. Dieci mesi dopo, il campione della Ineos, è invece più che mai ottimista sulle sue possibilità di indossare ancora una volta la maglia gialla. Froome ha ormai recuperato pienamente da quel grave incidente e lo spostamento del Tour a fine agosto gli ha dato un’ulteriore mano permettendogli di avere ancora più tempo per tornare al top della forma.

Chris Froome: ‘Ripresa completata’

Chris Froome sta passando questo periodo nella sua casa di Monaco, dove si sta allenando intensamente.

Il quattro volte vincitore del Tour de France ha avuto il via libera per aumentare la mole di lavoro al massimo, segno che il brutto incidente del giugno 2019 è ormai superato. Il capitano della Ineos cadde ad altissima velocità mentre stava effettuando la ricognizione del percorso della cronometro del Giro del Delfinato riportando numerose fratture.

Dopo dieci mesi, diversi interventi, una lunga e dolorosa riabilitazione, Froome sembra pronto a tornare il campione di sempre, a lottare per la vittoria del Tour de France e raggiungere così la quinta maglia gialla da record, traguardo raggiunto in passato solo da Merckx, Anquetil, Hinault e Indurain. “Andare per il mio quinto Tour dopo la caduta dello scorso anno sembrava impossibile, ma sono qui e sono pronto”, ha twittato Froome con piena fiducia, rimarcando poi i suoi sentimenti in un’intervista a Cyclingnews.

“La ripresa sta andando molto bene, direi che è praticamente completata”, ha confermato il vincitore del Giro 2018.

‘Vorrei fare anche Giro o Vuelta’

Dopo aver preso parte all’UAE Tour, la prima corsa dopo l’incidente dello scorso anno, Chris Froome ha passato il mese di marzo ad allenarsi in Sudafrica per poi tornare a Monaco e continuare la sua preparazione in quella che ha definito “la caverna del dolore’, la sua palestra personale.

“Sto facendo ancora alcuni esercizi senza la bici per rafforzare il lato destro, questo ferito, ma sono tornato di nuovo ai miei normali carichi di lavoro in allenamento”, ha dichiarato Froome.

Il ciclista britannico si è mostrato più ambizioso e convinto che mai, spiegando di puntare principalmente al Tour de France ma non solo.

“Guardando le potenziali date fissate dall’Uci, il Tour de France sarebbe il mio obiettivo numero uno. Spero di fare anche i Mondiali, a condizione che non si scontrino con il Tour de France”, ha dichiarato Froome alludendo alla possibile sovrapposizione tra la fine della corsa francese e la prova iridata a cronometro. “A seconda delle date degli altri grandi giri vorrei fare anche la Vuelta Espana o il Giro d’Italia. Ne discuterò con il capo allenatore Tim Kerrison e la squadra nelle prossime settimane”, ha annunciato Froome.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!